Acquistano eroina e ammettono ai carabinieri il nome del loro spacciatore

Blitz dei militari nei pressi del terminal di Benevento

Due avellinesi vengono fermati dai carabinieri di Benevento e ammettono di aver acquistato eroina nei pressi del terminal dei bus anche se all’arrivo dei militari riuscivano a gettare le dosi nella folta vegetazione dei giardini.

 Lo spacciatore è stato arrestato dopo la deposizione dei due giovani dell’Irpinia che ammettevano e confermavano l’acquisto della dose di eroina, dietro la cessione della somma di 40 euro, rinvenuta addosso allo spacciatore, poi sequestrata ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Pertanto, il pusher dopo le formalità di rito è stato dichiarato in arresto perché ritenuto responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti  e quindi,  su disposizione del Sostituto Procuratore di turno, veniva accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari, mentre i due acquirenti sono stati segnalati alla Prefettura per uso personale di stupefacenti a scopo non terapeutico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia atroce, donna ritrovata senza vita

  • Nuovo clan Partenio, ecco dove i camorristi nascondevano il libro mastro dell'usura

  • "Nuovo Clan Partenio" in ginocchio, i dettagli dell'operazione

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • Guida Espresso 2020, i migliori ristoranti in Irpinia

  • Nuovo Clan Partenio: "Se vuoi risolvere il problema devi prendergli la macchina"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento