menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conferenza stampa sul caso bollette dell'Alto Calore

Lunedì 24 Ottobre alle ore 10:30, presso la sala riunioni della CGIL di Avellino si terrà una conferenza stampa sul caso bollette dell'Alto Calore

L’acqua costa troppo, le associazioni dei consumatori sul piede di guerra.  La storia di un uomo che per ridurre i consumi della sua numerosa famiglia, è costretto a riciclare l’acqua della propria lavatrice, da utilizzare per lo scarico del bagno ha lasciato il segno. Episodi ancora più drammatici si registrano nelle famiglie a basso reddito o dove sono presenti persone allettate.

Lunedì 24 Ottobre alle ore 10:30, presso la sala riunioni della CGIL di Avellino si terrà una conferenza stampa sul caso bollette dell’Alto Calore.

Non è la prima volta che le associazioni all’unisono intervengono sulla questione. In una nota stampa anticipano che “le anomalie si erano venute a creare con il passaggio al nuovo sistema tariffario.

Furono trovate soluzioni per le c.d. “bollette pazze”, ossia quelle bollette di centinaia o migliaia di euro, nelle quali venivano ricostruiti consumi risalenti nel tempo, ma non si è mai data soluzione alle storture nascenti dal nuovo sistema tariffario. In più occasioni le scriventi associazioni hanno denunciato la circostanza che l’attuale sistema è assolutamente iniquo e irragionevole, in quanto penalizza in modo considerevole i nuclei familiari numerosi, quelli a basso reddito e/o con persone portatrici di handicap.

Furono avanzate delle proposte, ma purtroppo nulla è stato fatto in tal senso, nonostante le dichiarazioni di facciata dell’attuale presidenza.

Addirittura l’attuale amministrazione, sebbene si sia sempre difesa affermando che si trattava di un sistema tariffario approvato dalla precedente gestione, invece di chiederne la modifica, a posteriori, ha presentato all’Autorità il medesimo piano ed ha chiesto ed ottenuto anche un aumento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento