menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acqua contaminata al Moscati, è rischio chiusura?

L’azienda Alto Calore avrebbe anche già chiarito la propria posizione

Al Moscati di Avellino l'acqua è contaminata da batteri, questo è quanto scrive Il Mattino. La comunicazione dell’Asl avrebbe dovuto, senza ombra di dubbio,  portare alla chiusura dell’erogazione idrica immediata. Il sindaco Festa, però, in questo senso, non ha dato alcuna dosposizione. 

Avellino, acqua contaminata al Moscati

Secondo la comunicazione dell’Asl, nell’acqua dell’ospedale Moscati sarebbero presenti batteri coliformi, in concentrazioni superiori alla norma. Secondo la legge, il sindaco, in qualità di massima autorità sanitaria, sarebbe costretto ad allertare la Procura e la Prefettura, e a disporre la chiusura dell’erogazione idrica. Ma questo, al momento, non è ancora avvenuto.Le analisi furono effettuate il 18 settembre, e protocollate al comune il 30, ma nella parte che riporta il prospetto analitico degli inquinanti, risulterebbero illegibili.

Una seconda analisi, in cui viene riportato il rientro nella norma di alcuni parametri, che potrebbero scongiurare la chiusura, la parte illegibile riguarderebbe proprio i parametri microbiogici a cui attenersi perchè l’acqua sia considerata potabile. Tutta questa confusione, ha reso necessario un terzo parere, questa volta basato sulle analisi dell’Arpac, che dovrebbe arrivare in giornata.

La difesa di Alto Calore

L’azienda Alto Calore avrebbe anche già chiarito la propria posizione, comunicando l’assenza di contaminazioni nella sezione della fornitura dell’acqua di sua competenza, ovvero la parte che va dal serbatoio alle reti interne. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento