menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accusato di essere un untore, ASL archivia procedimento a carico del ginecologo del Frangipane

L'uomo era finito al centro di critiche feroci, ma in realtà aveva agito con regolarità

L’ASL archivia il procedimento disciplinare a carico del ginecologo del Frangipane che il 5 marzo scorso accompagnò la moglie al pronto soccorso del presidio ospedaliero arianese.

L'accusa 

La donna tra i primi casi di Covid in Irpinia insieme a suo marito finì, ingiustamente al centro di critiche da più parti. Subito era partita la caccia agli untori da parte di molti cittadini e l’ASL aveva contestato al medico di non aver rispettato, e dunque di aver violato, procedure e protocolli di accesso.

L'archiviazione 

La vicenda è finita con l'archiviazione. Sono state smentite tutte quelle illazioni che avevano minato la credibilità dell’uomo. Il medico era stato accusato anche di aver saltato la fila del pretriage per accedere direttamente al pronto soccorso. In realtà la tenda era chiusa. Per lui, l’Asl, aveva chiesto la sospensione dal servizio per 6 mesi, compreso lo stipendio per lo stesso periodo.

Il medico rispettó le procedure 

Carte alla mano l’avvocato del ginecologo, Carlo Frasca, ha ricostruito con dovizia di particolari la vicenda, smentendo ogni deduzione, il che ha portato il collegio disciplinare dell’ASL a riconoscere la regolarità della procedura seguita dal medico, attestata sia dai tabulati telefonici, da cui si evince la telefonata alla Guardia Medica, che dalla scheda del pronto soccorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento