menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Gadit aumenta le pattuglie di vigilanza per il contrasto all'abbandono degli animali

Per cercare di fermare il reato di abbandono, si deve puntare su di una campagna di prevenzione illustrando le varie strade per evitare l’abbandono

La Gadit (Guardie Ambientali D’Italia) aumenta le pattuglie di vigilanza per il contrasto all' abbandono degli animali.

Infatti la Gadit come Associazione di protezionismo animale riconosciuta dall’ Ministero dell’Ambiente e tutela del territorio e del mare, dopo i successi riportarti negli scorsi anni,anche questa estate è pronta per contrastare l’abbandono di poveri animali. .La notizia la dà il Presidente Provinciale e Comunale per Avellino, mettendo in campo tre autovetture due Alfa Romeo Twin Spark 16v per la vigilanza zoofile, è una SW allestista per le attività di protezionismo e soccorso animale. Sottolineando i risultati riportati da questa associazione l’estate scorsa, e i risultati già portati in questo inizio di estate, nel mettere in salvo e soccorrere animali abbandonati su tutto il nostro vasto territorio irpino.

Quindi ci dobbiamo un attimo soffermare su questi dati pubblicati dell’abbandono degli animali nell’estate 2016 che sono più di : 50.000 mila cani e 80.000 gatti abbandonati nel periodo estivo in Italia , specialmente in estate dove si registra il picco massimo di abbandono di animali domestici, la maggior parte cani e gatti, una piaga che costringe a una morte quasi certa, l’80% degli amici a quattro zampe.

Per cercare di fermare il reato di abbandono, si deve puntare su di una campagna di prevenzione illustrando le varie strade per evitare l’abbandono:
• sterilizzazione dell’animale per evitare procreazioni fuori controllo
• adozioni coscienziose di cuccioli (non sono giocattoli). 
• affidarsi a strutture con pensioni per animali
Ricordando che l’estate non porta solo l’abbandono degli animali ma anche l’afa ,il caldo e miscelate a condotte scellerate portano a incendi che nella maggior parte sono attribuibili alla natura dolosa ,un altro fenomeno da contrastare per salvare il nostro verde, bene di tutti, si ribadisce che l’abbandono di un animale e una scelta priva di moralità oltre che un reato perseguibile penalmente . Purtroppo chi decide di prendere un animale, una volta rivelatasi un impegno troppo grande, sceglie la strada più facile ’’l ’abbandono’’. Anche in questa stagione appena iniziata si stima che già il 15% di cani o gatti vengono lasciati in mezzo a strade di periferia o di campagna.

Ancora peggio, la sorte degli amici a quattro zampe che vengono abbandonati subito dopo l’inizio della stagione venatoria, perché secondo il padrone, il cane non è abile a cacciare. Circa l’80% di cani e gatti abbandonati rischia di morire di fame, maltrattamenti e incidenti. Non di rado molti animali vagano in mezzo alle strade mettendo a rischio l’incolumità loro e dello stesso automobilista. Sottolineando che questi gesti sono perseguibili penalmente. La stessa Gadit mette a disposizioni un veicolo adibito al trasporto di animali , a chi non si può muoversi da casa o non ha mezzi per poter portare i propri amici a 4 zampe dal veterinario o a fare la tolettatura. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, altri due decessi al "Frangipane"

  • Cronaca

    Sversamento illecito di acque reflue in un fondo agricolo

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, altri tre decessi all'Ospedale Moscati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento