rotate-mobile
Cronaca Ariano Irpino

"Sono innocente, non volevo fare nessun omicidio", il farmacista respinge le accuse

Raffaello Memmolo, per il tramite del suo avvocato Guerino Gazzella respinge le accuse formulate dal figlio Roberto

Il caso del farmacista arianese che ha tentato di uccidere il figlio continua a far discutere l'opinione pubblica. Ad Ariano e in Irpinia il caso ha lasciato il segno.

Da una cella del carcere di Ariano Irpino, Raffaello Memmolo accusato di omicidio dal figlio Roberto, a seguito di un colloquio con il suo legale Guerino Gazzella, avvocato matrimonialista ed esperto in diritto penale di famiglia respinge l'accusa. 

“Il sig. Memmolo – ha affermato Gazzella al termine del colloquio - si dichiara innocente e nega gli addebiti a suo carico.All’esito dell’incontro è emersa la figura di un uomo calmo, lucido e dedito alla sua famiglia e da 35 anni al lavoro, collaborando con la moglie nell’attività di famiglia".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sono innocente, non volevo fare nessun omicidio", il farmacista respinge le accuse

AvellinoToday è in caricamento