menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Progetto immigrati, Papis Koma: "Siamo i primi danneggiati dai profughi"

Primavera Irpinia e African Revolution presentano il polo formativo per gli immigrati

Il 25 luglio presso il Virginia Palace Hotel sarà presentato il progetto immigrati 2.0. Un’iniziativa che nasce dall’incontro tra l’associazione politica Primaverairpinia e l’associazione di immigrati africani da tempo stabiliti in Campania African Revolution Sound.

Rispetto alla drammatica situazione legata ai continui arrivi di profughi di questi ultimi tempi i due gruppi si sono messi all’opera per dare vita a qualcosa di concreto che esca dalle solite impostazioni demagogiche che in un senso o in un altro risultano sempre più spesso sterili e strumentali .

Papis Koma presidente di African Revolution Sound, Senegalese da anni integrato nel capoluogo Irpino, ha sempre manifestato la sua posizione controcorrente circa l’accoglienza indiscriminata e non regolamentata  che sta avvenendo in Italia, sottolineando come i primi danneggiati  dall’”invasione” dei richiedenti asilo, siano proprio tutti quegli africani che da anni vivono integrati pacificamente  lavorando nelle città Italiane.   


  Il sodalizio si pone dunque l’obiettivo  di affrontare in maniera costruttiva le problematiche legate all’immigrazione, attraverso la nascita di una cooperativa agricola che diventi,  utilizzando gli strumenti disponibili nel campo dei finanziamenti pubblici e privati, anche un polo formativo per gli immigrati.


 Il gruppo di consulenti, che si sono messi al lavoro per conto di PrimaveraIrpinia, presenterà il progetto che prevede tre fasi fondamentali: costituzione di una cooperativa agricola come forza lavoro disponibile per tutta quella parte sana di immigrati che cercano lavoro nel nostro Provincia, attività di formazione nel campo delle più moderne tecniche dell’agricoltura, costituzione di un gruppo di Immigrati, che dopo  l’opportuna fase formativa, parta per i propri paesi d’origine, per organizzare in loco corsi di divulgazione e formazione per aiutare lo sviluppo di un agricoltura moderna ed efficiente.  


Nel corso dell’incontro, oltre alla presentazione del progetto, Sabino Morano fondatore di PrimaveraIrpinia  promuoverà la nascita di un gruppo di lavoro stabile formato da amministratori locali Italiani e da Immigrati che insieme, daranno vita ad un osservatorio politico- sociale, per una attività di integrazione degli Africani nel modo di vita e nelle tradizioni nazionali Italiane.  
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 68enne deceduto al Frangipane

  • Cronaca

    Riprendono le ricerche di Domenico Manzo

  • Salute

    Vaccino Covid, una sola dose potrebbe essere efficace

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento