menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La sorella di Simona Monti, morta a Dacca: "Era incinta e quelle bestie l'hanno uccisa"

Susanna Monti ha pubblicato un post su Facebook in cui si legge tutta la sua rabbia e il suo dolore per la perdita della sorella

Simona Monti, la donna irpina uccisa nell’attentato in Bangladesh, era incinta. Susanna Monti, sorella di Simona, ha pubblicato un lungo post su Facebook in cui scrive tutto il suo dolore:  

«Una ragazza da prendere come esempio, una sorella che tutti vorrebbero avere, mi avresti fatto diventare zia....la notizia più bella del mondo....e tu così felice di diventare mamma. adesso tutto questo non c'è più per colpa di gente che sono bestie e mi hanno portato via i miei affetti.. Non vedevo l'ora di abbracciarti e vederti con quel pancione».

Le parole della donna fanno eco a quanto affermato da don Luca, fratello della vittima: «Questa esperienza di martirio per la nostra famiglia spero possa contribuire a costruire un mondo più giusto e fraterno». 

Tutta la comunità irpina si è stretta attorno alla famiglia Monti. Simona, appena 33 anni, è stata torturata prima di essere uccisa nel feroce attentato avvenuto nella città di Bacca. La terribile furia dell’Isis è riuscita ad arrivare anche nella provincia avellinese.

Il parroco, fratello della vittima, ha ricevuto il sostegno del sindaco di Santa Lucia di Serino, che ha assicurato la presenza del Comune ai funerali di Simona Monti. Il rientro delle salme in Italia avverrà nella giornata di mercoledì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento