Nove anni di reclusione per 'Fatima', la foreign foghter dell’Isis

Quattro anni di reclusione per il padre, attualmente agli arresti domiciliari a Domicella, in provincia di Avellino

La foreign foghter dell’Isis, Maria Giulia 'Fatima' Sergio, è stata condannata a nove anni di reclusione per terrorismo internazionale. Aldo Kobuzi, il marito, ha avuto una condanna a dieci anni. È la prima volta che ciò avviene in Italia. Fatima è partita da Inzago, in provincia di Milano, due anni fa, e ora sarebbe in Siria per combattere con il Califfato. La famiglia era sul punto di seguirla, ma è stata fermata e arrestata nell’estate del 2015 dagli investigatori della Digos coordinati dal procuratore aggiunto Maurizio Romanelli e dal pm Paola Pirotta.

Condannato a quattro anni di carcere con le attenuanti generiche anche il padre di Fatima, Sergio, unico a essere stato presente in giudizio. L’uomo, al momento, è agli arresti domiciliari a Domicella, in provincia di Avellino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Migliori pizzerie ad Avellino e Provincia, ecco la nostra nuova "Top ten"

  • Tragedia in autostrada, morto un irpino e la figlia di 6 anni

  • Incendio Pianodardine: l'Asl vieta raccolta e consumo di frutta, verdura, acqua, latte e uova

  • Incendio ad Avellino, risarcimento danni per i residenti

  • Incendio Pianodardine, ecco la prima relazione Arpac sulla qualità dell’aria

  • Irpinia senza pace: nuove fiamme sul Partenio

Torna su
AvellinoToday è in caricamento