menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cava Sarno, i sindacati esultano: "Giustizia è fatta"

Finisce un periodo difficile per l'azienda che si era vista costretta a licenziare numerosi operai

"Finalmente giustizia è fatta”.
Così esordiscono le sigle sindacali di Filca Cisl e Fillea Cgil in merito la sentenza del consiglio di Stato che ha riaperto dopo mesi la cava di Calcestruzzi Irpini.
“ Siamo veramente contenti di apprendere che il Consiglio di Stato ha dato piena ragione alla Calcestruzzi Irpini al ricorso congiunto presentato anche dalla Regione Campania ( Genio Civile di Avellino) contro la sentenza del Tar di Salerno che da gennaio di quest’anno ha di fatto bloccato l’attività estrattiva di questa importante azienda del settore e non solo della provincia di Avellino, con licenziamenti di circa 35 lavoratori". 

 "Infatti, è stato un un periodo veramente difficile che ci visti tutti costantemente mobilitati a partire dal sindacato e lavoratori, unione degli industriali e azienda, istituzioni, a cui va da parte nostra (come sindacato e lavoratori), un ringraziamento per l’apporto dato alla vertenza, in particolare alla Prefettura di Avellino. Superato questa fase di ferie di agosto, al rientro, per i primi di settembre, richiederemo come sindacato, unitamente alla RSU, un’assemblea generale dei lavoratori e un incontro all’azienda finalizzato a verificare i programmi futuri, alla luce di questa importante sentenza, per il rilancio produttivo aziendale e i tempi necessari per recuperare, nel più breve tempo possibile, in organico i lavoratori licenziati, attualmente collocati in mobilità".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento