rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Dogana all'asta, i Della Valle proprietari dei fregi non ne sapevano nulla

Alcuni dei proprietari dello storico edificio chiedono chiarimenti al Tribunale fallimentare

Mentre il Comune rivendica il diritto di prelazione sulla Dogana di Avellino e si dice pronta a sborsare l'esosa cifra di 640mila euro per aggiudicarsi l'asta fallimentare, la famiglia Della Valle reclama la proprietà delle statue.

Gli ultimi eredi del marchese Marino Caracciolo sono infatti proprietari della facciata della storica struttura e poichè non hanno mai dichiarato fallimento vogliono vedereci chiaro. I Della Valle annunciano che scriveranno al Tribunale fallimentare e per conoscenza alla Procura prima della seduta di vendita fissata per marzo prossimo.

Secondo gli eredi la proprietà dei fregi resterebbe loro anche qualora il Comune vincesse l'asta giudiziaria, fermo restando che i Della Valle sono convinti che il tribunale abbia commesso un'irregolarità dal momento che loro non risultano essere creditori della famiglia Sarchiola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dogana all'asta, i Della Valle proprietari dei fregi non ne sapevano nulla

AvellinoToday è in caricamento