Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Asl di Avellino, "furbetti del cartellino": chiuse le indagini preliminari

Il reato è la truffa aggravata in danno di Ente pubblico, in concorso e di falsa attestazione di servizio

La Squadra Mobile della Questura di Avellino ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di 33 dipendenti dell’Asl di Avellino per il reato di truffa aggravata ai danni dell’Ente pubblico, in concorso e di falsa attestazione di servizio.

Il provvedimento scaturisce dalla chiusura delle indagini sull’operazione Badge Malati che ha concesso di smascherare il comportamento dei dipendenti pubblici che si assentavano dal lavoro dopo aver registrato le presenze col proprio badge o anche in gruppi organizzati e registravano presenze in favore di colleghi assenti.

Lo scorso marzo, 21 dipendenti hanno ricevuto una misura interdittiva della sospensione del servizio emessa dal Gip di Avellino, poi convalidate dal Riesame, all’esito dell’indagine si sono aggiunti altri 12 dipendenti la cui condotta era stata giudicata fondamentale ai fini della contestazione penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl di Avellino, "furbetti del cartellino": chiuse le indagini preliminari

AvellinoToday è in caricamento