rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia

Anteprima VitignoItalia, speciale degustazione dedicata a Lucio Mastroberardino

All'evento, che si terrà presso l'Hotel Excelsior, saranno presenti oltre 80 aziende (provenienti da 15 regioni) e 500 etichette disponibili in banchi d'assaggio

Si terrà martedì 30 novembre a Napoli nell'Hotel Excelsior l'Anteprima di VitignoItalia con la partecipazione di oltre 80 aziende (15 le regioni rappresentate), per oltre 500 etichette disponibili in banchi d'assaggio (la manifestazione 'madre' si terrà il 5-6-7 giugno 2022). Dalle 15.00 alle 17.00 spazio a stampa e operatori del settore. Per il pubblico due diversi segmenti: il primo dalle 16.30 alle 18.45, il secondo dalle 19.00 fino alla chiusura, prevista alle 21.30.

    "E' emozionante poter tornare a incontrare i produttori, gli operatori e il nostro pubblico - dice Maurizio Teti, direttore di VitignoItalia - Abbiamo preferito rinunciare alla possibilità di organizzare qualcosa nei mesi passati e lo scorso anno, privilegiando sempre la sicurezza dei nostri espositori e degli appassionati. Non abbiamo mai, nemmeno per un momento, pensato di venire meno ai principi che da sempre caratterizzano VitignoItalia e che ritroveremo in questa Anteprima per la quale avvertiamo una grande attesa da parte di tutti. Un'attesa che verrà soddisfatta dal numero e dalla qualità dei vini e delle cantine presenti".

    Come detto saranno 15 le regioni che costituiranno le tappe di questo viaggio nel mondo del vino italiano. Rilevano gli organizzatori: "Un percorso, calice alla mano, attraverso i terroir più blasonati, come quelli di Piemonte e Toscana, ma senza dimenticare la nutrita pattuglia proveniente dal Trentino Alto Adige e le piùinteressanti realtà enoiche di Piemonte, Lombardia, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Lazio, Emilia Romagna, Liguria, Basilicata, Sicilia e Puglia. Naturale il predominio numerico della Campania, che potrà contare sulla presenza di 40 realtà produttive, provenienti dai differenti territori che compongono la regione".

    Anteprima VitignoItalia metterà in campo anche momenti oltre quello della degustazione all'Excelsior. Si conferma infatti la partnership con UniCredit che anche per questa edizione si rende protagonista di un incontro tra diversi player del settore.

    Argomento del Forum delle Economie sarà "Vino e Turismo: trasformare le potenzialità in opportunità per la valorizzazione del territorio" che avrà luogo martedì 30, alle ore 11.30, nella Sala Scarlatti dell'Hotel Vesuvio. Moderati da Leandro Sansone, eesponsabile Territorial Development Sud UniCredit, sul palco dei relatori si alterneranno, tra gli altri, Nicola Caputo, assessore all'Agricoltura della Regione Campania; Annalisa Areni, Regional Manager Sud UniCredit, Bruna Caira, direttrice della Strada del Vino Nobile Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese, Giuseppe Festa, direttore del Corso di Wine Business nell'Università degli Studi di Salerno e coordinatore acientifico dell'Osservatorio sul Turismo del Vino dell'associazione Città del Vino. Punto centrale dell'incontro i risultati della ricerca "Competitività e scenari di mercato per la filiera vitivinicola secondo L'Agri4index Nomisma-UniCredit", illustrata da Denis Pantini, responsabile agroalimentare di Wine Monitor Nomisma spa.

    "E' un'edizione, quella di VitignoItalia di quest' anno, che è particolarmente importante perché è dedicata alla ripartenza - afferma Annalisa Areni - per le imprese del comparto è quindi importante pensare a nuovi modelli imprenditoriali costruiti su strategie di medio-lungo periodo come il sostegno alla filiera, la diversificazione di prodotti e dei canali di vendita, l'innovazione dei modelli di produzione. Le aziende dovranno adattarsi velocemente ai cambiamenti e attrezzarsi ad affrontare un mondo diverso, in cui i mercati esteri e la diversificazione delle fonti di finanziamento rappresentano una grande opportunità" Il pomeriggio, con inizio alle 17.00, vedrà protagonisti 8 vini campani, espressione dell'annata 2007. Uno special event nato dalla collaborazione con la Regione Campania e dedicato alla memoria di Lucio Mastroberardino, che vedrà sfilare le etichette di Fontanavecchia, Galardi, Maffini, Mastroberardino, Montevetrano, Quintodecimo, Terredora e Villa Matilde, presentate da giornalista Luciano Pignataro, per l'occasione affiancato da Tommaso Luongo, Delegato AIS per la Regione Campania.

FOCUS DEGUSTAZIONE

VITIGNOITALIA 2021 PRESENTA 2007: UNA SPLENDIDA ANNATA DEGUSTAZIONE IN MEMORIA DI LUCIO MASTROBERARDINO

In occasione dei cru di Taurasi 2007 lanciati dall’azienda Terredora dedicati a Lucio Mastroberardino, scomparso nel 2013, VitignoItalia in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, da un’idea di Luciano Pignataro, propone questo evento per ricordare il compianto enologo irpino e fare una retrospettiva con alcune delle cantine simbolo della Campania.

Programma:

Ore 17,00

Saluto di benvenuto di Luciano D’Aponte (Ass. Agr. Regione Campania).

Introduzione di Luigi Moio, presidente dell’Oiv (Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino) sulla figura di Lucio Mastroberardino.

Testimonianze dei familiari e dei produttori presenti.

Ore 17,30

Degustazione guidata da Luciano Pignataro e Tommaso Luongo

Vigna Caracci 2007, Villa Matilde

Montevetrano 2007, Montevetrano

Terra di Lavoro 2007, Galardi

Cenito 2007, Luigi Maffini

Gravae Mora 2007, Fontanavecchia Radici Taurasi Riserva DOCG 2007, Mastroberardino

Vigna Quintodecimo

Taurasi 2007, Quintodecimo Taurasi Lucio 2007, Terredora

I calici “Skyline 59” utilizzati per questa degustazione sono dell’azienda VDGLASS nostro partner tecnico. Si prestano a degustazioni trasversali di alto livello e sono in materiale pregiato, con taglio a freddo e fondo a spillo per mostrare i reali colori e riflessi del vino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anteprima VitignoItalia, speciale degustazione dedicata a Lucio Mastroberardino

AvellinoToday è in caricamento