rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia

Vino, due azienda irpine nella classifica delle maggiori cantine in Italia

Nella classifica delle maggiori cantine d'Italia in base a ettari privati di proprietà anche Feudi di San Gregorio e Mastroberardino

Il Corriere Economia ha preso in esame 106 aziende italiane che nel 2020 hanno generato il 62% del giro d’affari nel settore vitivinicolo del nostro Paese: di queste 65 sono aziende private mentre le restanti 41 sono cooperative. Analizzando i dati, è stata estrapolata la classifica delle maggiori cantine in Italia.

Le maggiori cantine italiane

Al primo posto c’è Tenuta San Guido, la casa del Sasiccaia: l’azienda guidata dalla famiglia Incisa della Rocchetta, vero e proprio simbolo di Bolgheri, frazione del comune di Castagneto Carducci in provincia di Livorno, nel 2020 ha avuto un indice di redditività del 59,6%, più di ogni altra azienda.

Il podio della classifica è di assoluto blasone: al secondo posto, infatti, troviamo Marchesi Antinori, dove il lavoro di Piero Antinori e delle sue figlie Allegra, Alessia e Albiera, insieme all’amministratore delegato Renzo Cotarella, ha portato a un rapporto ebidta/fatturato del 42% nel corso del 2020.

La graduatoria stilata dal Corriere Economia prende in esame le aziende private e analizza il rapporto tra il margine operativo lordo (ebitda) e il fatturato. Sul gradino più basso del podio c’è una storica griffe della Toscana enoica, recentemente inserita nell’elenco delle migliori cantine d’Italia dell’ultimo decennio: parliamo di Marchesi Frescobaldi che ha raggiunto una redditività del 36,6% grazie alla guida di Lamberto Frescobaldi e dell’amministratore delegato Giovanni Geddes Da Filicaja.

La maggiori cantine in base agli ettari di proprietà 

Le aziende sono state classificate anche in base agli ettari privati di proprietà, un indice fondamentale per capire la solidità, il peso specifico e il radicamento sul territorio: al primo posto c’è Marchesi Antinori con 2.967 ettari, seguita da Zonin e Marchesi Frescobaldi, rispettivamente con 1.990 e 1.478 ettari di proprietà. Decimo posto per la cantina irpina Feudi di San Gregorio che conta 460 ettari e 16esimo per Mastroberardino con 250 ettari. 

Classifica rapporto tra margine operativo lordo/fatturato

1 Tenuta San Guido

2 Marchesi Antinori

3 Marchesi Frescobaldi

4 Castellani

5 Gruppo Santa Margherita

6 Planeta

7 Donnafugata

8 Fantini Group

9 Carpineto

10 Famiglia Cottarella

11 Cusumano

12 Gruppo Lunelli

13 Ziliani

Classifica ettari proprietà

1 Marchesi Antinori 2.967 ettari

2 Zonin 1.990 ettari

3 Marchesi Frescobaldi 1.478 ettari

4 Castello Banfi 1.040 ettari

5 Tenute Genagricola 900 ettari

6 Terra Moretti Vino 896 ettari

7 Tommasi Family Estates 572 ettari

8 Cusumano 525 ettari

9 Gruppo Santa Margherita 498 ettari

10 Feudi San Gregorio 460 ettari

11 Bertani Domains 457 ettari

12 Tasca d’Almerita 411 ettari

13 Planeta 362 ettari

14 Masi Agricola 329 ettari

15 Amarone Allegrini 266 ettari

16 Mastroberardino 250 ettari

17 Argiolas 230 ettari

18 Donnafugata 226 ettari

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino, due azienda irpine nella classifica delle maggiori cantine in Italia

AvellinoToday è in caricamento