rotate-mobile
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia

Venerdì Santo, la ricetta del Baccalà alla Pertecaregna

Ultimo giorno di 'magro' prima di concedersi gli stravizi della tradizione gastronomica pasquale

“Non c’è Quaresima senza baccalà” e in effetti, in un periodo in cui la carne è messa al bando, non c’è alimento migliore per allestire la tavola con gusto e sobrietà. Secondo la tradizione cristiana nei giorni che precedono la Pasqua non sono concessi grossi peccati di gola e si possono mangiare solo cibi semplici e poco grassi per ricordare i quaranta giorni di digiuno di Cristo. Questa tradizione è profondamente radicata nei popoli di fede cristiana e ancora oggi, nella settimana che precede la Pasqua si predilige il pesce sopra ogni cosa. Il venerdì santo per un cristiano irpino è generalmente dedicato al baccalà, alimento simbolo della storia gastronomica locale. 

Tante le ricette che possono essere preparate con questo pesce versatile adatto anche per i primi piatti. Ma tra le pietà più amate sicuramente il baccalà alla Pertecaregna.

Per chi volesse cimentarsi ecco di seguito la ricetta:

Ingredienti

  1. 800 gr baccalà dissalato

  2. 10 peperoni cruschiA

  3. Aglio

  4. Olio extravergine di oliva Ravece

  5. Prezzemolo a piacere

Preparazione

Iniziate con il lessare il baccalà che precedentemente avrete già tenuto a mollo. 

Ora preparate i peperoni cruschi. Eliminate il picciolo e parte dei semi. Preparate un soffritto di aglio e olio con abbondante extravergine. Quando l’aglio sarà dorato toglietelo dalla padella e spegnete il fuoco. Immergetevi i peperoni cruschi e fateli cuocere per pochi secondi premendoli leggermente con una forchetta (attenzione perché bruciano subito). Appena pronti metteteli da parte e fateli raffreddare in un piatto.

A questo punto mettete il baccalà nell'olio in cui avete fritto i cruschi e riscaldatelo evitando di friggerlo.

Versate in un piatto con il suo condimento e aggiungete i peperoni cruschi. Il piatto é pronto : buon appetito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venerdì Santo, la ricetta del Baccalà alla Pertecaregna

AvellinoToday è in caricamento