Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

Solofra fuori rotta: tra oliveti e vigneti la quiete campestre di Terranova Agriturismo

Maria Buonanno ha ristrutturato l'antico casale di famiglia e ha creato un'azienda agricola con ristorante e B&B

Ripartire. È lo spirito di Maria Buonanno che si appresta a riaprire le porte del suo agriturismo con una determinata voglia di riprendere il cammino interrotto dal Covid-19. 

A Solofra, dal 2007, Maria guida l'azienda agricola Terranova, un'attività che coniuga tanti elementi in un unico progetto: vigneti, uliveti, prodotti della terra a chilometro zero, animali, ristorazione, b&b. 

Terranova-3

Il tutto spalmato su un terreno di 4 ettari a conversione biologica che ruota intorno ad una antico casale del 1800 situato sul promontorio delle colline solofrane, alla frazione Terranova di Sant'Agata Irpina, al confine con Montoro.

"Siamo nella zona più collinare di Solofra, intorno si può notare il tipico bosco mediterraneo ricco di esemplari floristici: cerro, quercia, ornello, faggio, betulla, ma soprattutto castagne, non a caso siamo su una strada che prende il nome di contrada Cerza Grossa. La natura rigogliosa del mio comune è un aspetto che pochi conoscono e che io sto cercando di valorizzare attraverso la piccola produzione agricola che porto avanti - spiega Buonanno".

Solofra rinomata in tutto il mondo come città della concia deve la sua fama proprio alle caratteristiche morfologiche della sua terra e ai principi naturali delle acque che scendono a valle. 

"Anche mio nonno aveva una conceria e all'inizio del secolo scorso pensò di investire in questo terreno per la massiccia presenza di castagneti da cui si poteva estrarre il tannino, sostanza usata in passato per garantire la non putrefazione delle pelli. Come accadeva un tempo la proprietà veniva gestita dai coloni che coltivavano frutta, ortaggi e colture di diverso tipo per uso familiare. Ecco, io ho deciso di ricucire il rapporto con questo passato a cui mi sento particolarmente legata. Con la mia famiglia abbiamo fatto un investimento importante, ristrutturato l'antico casale e dato vita a Terranova che negli anni ci dato tanto da faticare, ma anche un bel po' di soddisfazioni". 

Olio terranova-2

Maria Buonanno insieme a suo padre, ingegnere in pensione, si dedica alla cura dell'orto, dei vigneti e dell'olio, fiore all'occhiello della produzione. Un olio equilibrato nelle sue note amare e piccanti. Dalla spiccata fragranza di pomodoro, mandorla e carciofo, di media intensità e di buona persistenza che per le sue caratteristiche è stato selezionato tra i migliori oli della Campania nel premio Extra Bio. Un bel traguardo che premia gli sforzi di Maria, meticolosa e attenta. 

"Io e mio padre ci teniamo molto a portare in alto il nome di Solofra, famosa per la concia, ma di cui non si ricorda assolutamente la sua vocazione agricola. Terranova nasce dal desiderio di non dimenticare le nostre radici, perciò non ho voluto alterare la natura di un luogo di campagna. Tutto qui è rurale, gli ospiti del B&B, del ristorante, o gli enoturisti devono vivere sensazioni autentiche, rilassate, senza perdere di vista l'anima campestre di Terranova". 

Terranova-4

La sosta all'agriturismo è consigliata non solo per la qualità dei prodotti, ma anche per una degustazione guidata, o su prenotazione per un pranzo, o una cena contadina. "Avrei dovuto riaprire a giugno, ma il Covid ci ha un po' frenato e adesso aspetto il momento opportuno per ripartire a pieno ritmo con la ristorazione. Per adesso solo feste private, soprattutto per bambini che possono divertirsi con i nostri animali e pranzi, cene o aperitivi su prenotazione". 

Terranova-5

Buonanno è sommelier Ais è agri-chef di Campagna Amica, i suoi piatti rispecchiano la tradizione. Grande attenzione è dedicata al pane e alla pasta fatta a mano, all’impiego di verdure dell'orto, ai prodotti del territorio e ai presidi Slow Food. Gli antipasti prevedono salumi e formaggi serviti con sfiziose confetture preparate in azienda e nel menu hanno sempre un posto di rilievo le ricette di una volta, dolci e salate. Tra un'assaggio e un altro, Maria consiglia di visitare i suoi vigneti terrazzati, uno spettacolo suggestivo da cui nascono tre tipi diversi di vino: Cerzeta, Scorza e Turci. Rispettivamente Aglianico, Greco e Piedirosso. Vini naturali, ma di struttura, in linea con una filosofia ancorata alla vita di campagna, al chilometro zero, ai ritmi lenti della quiete campestre. Un mood che rispecchia il carattere di Maria che in Terranova ha ritrovato se stessa, la sua vocazione e la sua libertà. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • A Mirabella Eclano uno dei wine resort più suggestivi d'Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento