Martedì, 19 Ottobre 2021
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia Sant'Angelo all'Esca

San Michele Arcangelo, ritorna la tradizione della 'siccia imbottita'

Un piatto legato alle radici e alla storia di Sant'Angelo all'Esca

In occasione della Festa di San Michele Arcangelo torna a Sant’Angelo all'Esca la tradizione della seppia ripiena, piatto forte della comunità locale.

La 'siccia' come si dice in dialetto è legata, soprattutto, al culto del protettore e patrono del paese. A Sant'Angelo all'Esca, da tempo immemore, quando ricorre San Michele (8 Maggio e 29 Settembre) si mangia esclusivamente pesce. Bandite dalla tavola, carni, uova, latte e derivati. E, la siccia 'mbuttita impera sulle tavole dei santangolesi. Insomma, un rito che si perde nella ‘notte dei tempi’ e traccia la Storia e l’identità di un luogo e di una popolazione. Prima del Covid il paese organizzava un evento in omaggio alla pietanza nata per omaggio San Michele. 

L'evento rappresentava una maniera originale per promuovere e rilanciare una Terra ancora incontaminata e ricca di straordinari “tesori”, spesso non valorizzati nella giusta misura, oltreché un modo per far scoprire la bellezza dei luoghi, riassaporando il gusto di piatti antichi e ritrovando le “usanze” , la cucina di una sana civiltà contadina, dai ritmi lenti e sereni. 

Preparare la siccia richiede tempo, cura e attenzione. Si prepara il ripieno all'alba e le seppie sono cucite a mano, una ad una.

E' un percorso non solo enogastronomico, ma anche culturale, nel senso che esso costituisce un richiamo alla memoria, alla storia della piccola comunità santangiolese. 

Il vero senso del recupero delle tradizioni è proprio questo: condivisione, comunanza, unione e radici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Michele Arcangelo, ritorna la tradizione della 'siccia imbottita'

AvellinoToday è in caricamento