Giovedì, 18 Luglio 2024
Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia Calitri

Ricette della tradizione: i Quaresimali di Calitri

I Quaresimali, oggi vengono prodotti tutto l'anno, ma nascono durante il periodo di digiuno della Quaresima, da qui il loro nome

I Quaresimali di Calitri sono dei biscotti dolci e fragranti che ricordano nella forma e nel gusto i tipici tozzetti alla nocciola o, gli ancor più famosi, cantucci toscani. 

Nascono per ovviare alle ristrettezze del periodo della Quaresima poiché poveri di grassi, ma al contempo deliziosi e nutrienti. 

La peculiarità dei Quaresimali di Calitri sta in alcuni ingredienti che li differenziano dai cantucci e li caratterizzano per sapore, consistenza e profumo. 

La ricetta che troverete nei forni del borgo irpino, infatti, annovera il pan di spagna sbriciolato e spezie tipo cannella, chiodi di garofano e noce moscata. Ognuno ha poi interpretato la tradizione secondo il proprio estro creativo. Ottimi quelli di Le Dolcezze di Emilia Maffucci che aggiunge alla ricetta classica il cacao, lo zenzero e la vaniglia e che ho avuto modo di degustare presso Il Fienile di Luigi di Cecca e Enza Fiordellisi in abbinamento ad una mousse di ricotta ai fiori d'arancio e un bicchiere di Don Fa'. 

La ricetta dei Quaresimali di Calitri 

  • 100 g di mandorla a grana fine
  • 100 g di mandorla intera
  • 180 g di zucchero
  • 60 g di pan di spagna macinato
  • 40 g di farina
  • 2 uova piccole (1 per l'impasto e 1 per spennellare, ma regolatevi a occhio)
  • cannella q.b.
  • baccello di vaniglia q.b.
  • scorza di limone grattugiata q.b.
  • 20 gr di Cacao setacciato

Procedimento 

Tostate le mandorle intere. Impastate tutti gli ingredienti sino ad ottenere un composto omogeneo regolandolo con le uova (qui vale la regola antica delle nonne: fate a occhio). Lavorate la pasta con l’aiuto di poca farina. Ottenuto un impasto sodo e compatto, create con esso dei filoncini spessi 3 cm. Spennellate con uova e fateli cuocere nel forno preriscaldato a 190°C per 18 - 20 minuti.

Una volta raffreddati tagliateli ottenendo dei biscotti. Riponeteli nuovamente su teglia da forno con il lato interno verso l’alto e tostate il tutto a 170°C per 15 minuti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricette della tradizione: i Quaresimali di Calitri
AvellinoToday è in caricamento