menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riccette di Pasqua, a Solofra la tradizione degli ancinetti del Gran Caffè Romano

Tarallini dolci dalla forma rotondeggiante, dorati e glassati che spopolano nel periodo di Pasqua

Sono delle specialità tipiche della Campania conosciute con il nome di ancinetti, o anginetti. E’ un dolce antico, un semplice tarallino arricchito da dolcissimo naspro che trova la sua massima espressione nel periodo di Pasqua come buon augurio e per culminare il pasto accompagnati da un liquore irpino. 

L'impasto 

L'ancinetto nasce da un impasto detto ”sciocco”, realizzato con ingredienti molto economici: uova, zucchero, farina e alcool puro. Ma è proprio dallo sposalizio di questi ingredienti che viene fuori un impasto buono, elastico e tenace, a cui viene data la forma di un piccolo anello da arricchire col glassa automatizza al limone. 

Ricetta di Pasqua 

Gli ancinetti vengono preparati durante il periodo pasquale in tutta l'Irpinia e a seconda della zona acquisiscono forma e dimensioni differenti. Molto apprezzati sono quelli del Gran Caffè Romano a Solofra che persegue la lunga tradizione pasticcera di famiglia preservando queste ricette dal sapore antico, ma dal forte valore simbolico e affettivo.

Ingredienti 

  • 550 gr farina
  •  30 gr strutto (friabili) o burro (morbidi)
  • 2 uova 
  • 6 tuorli d'uova 
  • 1 cucchiaio zucchero 
  • 40 gr alcool puro 
  • 10 gr di limoncello 
  • 1 pizzico Sale 
  • 1 scorza di limone bio grattuggiata 

Procedimento

Mettere la farina sulla spianatoia a fontana , aggiungere tutti gli ingredienti e impastare fino ad avere un impasto omogeneo. Formare una palla, impellicolare e far riposare  per una mezz'ora.  Tagliare parte di impasto, poco più circa 15 gr e dare la forma del grissino. Lavoare, tagliare e formare i tarallucci.

Adagiateli nella teglia su carta-forno distanziandoli un po' e infornare a 250° per 20 minuti, o fino a quando non sono belli e dorati.

Nel frattempo prepariamo la glassa mettendo in una pentola  500 gr di zucchero, 130 gr di acqua, il succo di mezzo limone. Portiamo ad ebollizione  fino a che il composto inizia  a filare e togliamo dal fuoco. 

In una pentola versiamo la glassa sugli anginetti e rigiriamo spesso fino a che diventano bianchi. 

A questo punto disponiamo i tarallini in un piatto da portata e versiamoci la glassa rimasta lasciando raffreddare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 67enne deceduta al Moscati

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, due anziani deceduti al Frangipane

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento