rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia Roccabascerana

Su Rai Due i panzerotti al caciocavallo di Francesco Savoia: la ricetta

L'antica produzione artigianale del Caciocavallo in diretta ai Fatti Vostri

La chef Veronica Barbati e il casaro Francesco Savoia sulle reti nazionali per raccontare le prelibatezze made in Irpinia.

Anna Falchi, conduttrice dei Fatti Vostri, si è collegata dagli studi milanesi, con i due ambasciatori del gusto di Roccabascerana, per scoprire ogni dettaglio dell'antica produzione artigianale del Caciocavallo.

Savoia, imprenditore agricolo, a capo insieme a sua sorella Mara, della Fattoria Savoia ha spiegato storia e particolari di questo pregiato formaggio realizzato con latte di mucca di pezzata rossa. Una piccola produzione dalla stagionatura variabile espressione di saperi e sapori della tradizione casearia meridionale.

FB_IMG_1640620908352-2

Tra le ricette simbolo da realizzare con il delizioso formaggio a pasta filata, Francesco Savoia ha mostrato, in diretta, la tipica preparazione del Caciocavallo Impiccato. Una pietanza semplice che un tempo veniva utilizzata per sfamare e scaldare i pastori lungo la via dei tratturi ed oggi è sicuramente tra le più amate delle sagre e delle feste all'aria aperta.

FB_IMG_1640620924687-2

Ma il caciocavallo è un formaggio versatile che si adatta ad essere mangiato da solo o ad una miriade di accostamenti culinari. Per restin tema di tradizioni, Savoia insieme a Veronica Barbati ha dato forma ad un veloce show cooking per preparare un'altra perla della cucina locale: i panzerotti con caciocavallo. Semplice pasta lievitata ripiena di pomodorini e caciocavallo. Una goduria perfetta per i vostri aperitivi che potete ripetere a casa seguendo la ricetta semplice e veloce.

Panzerotti con caciocavallo e pomodorini 

  • Mescolate in una ciotola la farina, il lievito sbriciolato, 35 g di olio extravergine di oliva, 180-200 g di acqua tiepida, gradualmente, infine un pizzico di sale.
  • Trasferite il composto sulla spianatoia, lavoratelo con i polsi finché non otterrete un panetto compatto e omogeneo: se necessario aggiungete un altro cucchiaio di acqua.
  • Verificate che l’impasto sia morbido ed elastico ma non umido e appiccicoso. Fatelo lievitare in una ciotola coperta con la pellicola, al tiepido, per 40-45’.
  • Rosolate i datterini gialli in una casseruola con un cucchiaio di olio extravergine e un pizzico di sale per 8-10’, spezzettandoli via via con il cucchiaio.
  • Spegnete e lasciate raffreddare. Sminuzzate il caciocavallo non troppo stagionato.
  • Dividete l’impasto in 8 palline da 60-70 g ciascuna, sistematele su un vassoio, copritele con la pellicola e lasciatele lievitare per 30’, finché non saranno raddoppiate di volume.
  • Stendete ogni pallina di impasto con le dita su un piano infarinato, ottenendo dei dischi spessi circa 5 mm.
  • Farcite il centro di ogni disco con un cucchiaio abbondante di pomodirini e caciocavallo.
  • Chiudete i dischi a mezzaluna e premete bene lungo i bordi per sigillarli.
  • Friggete i panzerotti, a due a due, in abbondante olio di arachide caldo (165-170 °C) per 3-4’, voltandoli spesso.
  • Sgocciolateli su carta da cucina e serviteli.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Su Rai Due i panzerotti al caciocavallo di Francesco Savoia: la ricetta

AvellinoToday è in caricamento