menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La pizza moscia, a Vallata un simbolo d'identità che continua con i fratelli Strazzella

Fabio Strazzella: "Portiamo avanti la tradizione di famiglia, dal 1970 la pizza moscia è la prima a entrare in forno e la prima ad andare a ruba"

La pizza moscia è un appetitoso simbolo d'identità per la comunità di Vallata. Una merenda sana e genuina che un tempo veniva consumata nei campi come sostitutivo del pane. 

Un impasto semplice a base di acqua, lievito e farina che doveva dar nutrimento ed energia per un’intera giornata di lavoro. L' alimento, di grande versatilità, era inoltre perfetto da farcire con i prodotti del territorio: caciocavallo, soppressata, verdure, o in assenza di altro, un semplice filo d'olio. Era il pasto di metà mattino in grado di lasciare il corpo a digiuno per diverse ore, sostenendo così i lavoratori fino al tramonto. 

Un rituale del passato che seppure in forma diversa persiste ancora grazie ai fratelli Strazzella, titolari del 'Manhattan', pizzeria nel centro di Vallata. 

 Fabio, Diego, Vincenzo e Carmine tengono in vita l'antica ricetta di casa Stazzella, quando papà Rocco si alzava alle prime luci dell'alba e nel forno di famiglia infornava la sua famosa pizza moscia.

"La ricetta di famiglia nasce nei primi anni '70 nel panificio di mio padre e mio zio Gerardo sposati con due gemelle: Pasqualina e Carmela - racconta Fabio - Per oltre trent'anni, fino alla pensione hanno portato avanti l'attività di panificazione che io, insieme ai miei fratelli abbiamo deciso di rilevare, nel 2004, nella nuova veste di Pizzeria. In menu abbiamo 100 pizze e 5 tipologie di impasti differenti, ma abbiamo allo stesso tempo tenuto fede alla tradizione inserendo nell'offerta gastronomica la pizza moscia, un prodotto da forno che ha fatto la fortuna dei nostri genitori". 

La forma allungata, bassa e schiacciata, la lunga lievitazione e le farine 100% irpine rendono il gusto soave e l'abbinamento pratico e stuzzicante. La pizza moscia, una volta cibo rurale, è oggi utilizzata in molte occasioni, a merenda, come aperitivo, nei buffet, come spuntino, a pranzo, a cena e anche a colazione. Da farcire secondo i gusti e le esigenze. 

"La pizza moscia con la sua morbidezza può essere farcita con qualsiasi insaccato - aggiunge Fabio - Noi la proponiamo da mangiare vuota, con olio, sale e origano, oppure classica da farcire con mortadella, o qualche altro salume. Ma la cosa che più ci inorgoglisce è che la pizza moscia a distanza di oltre 50 anni continua ad essere il primo prodotto ad entrare in forno e il primo ad andare a ruba". 

Pizza moscia-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende sotto l'1 l'Rt medio italiano, in Campania quello più basso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento