rotate-mobile
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia

Osterie d'Italia, la Campania guida la classifica: le migliori in Irpinia

La regione che si aggiudica il maggior numero di Chiocciole è (ancora una volta) la Campania, con 23 super-osterie, seguita da Toscana e Piemonte (22) e Puglia ed Emilia Romagna (19)

Arriva domani in libreria Osterie d’Italia 2022, l’iconica guida dello star bene a tavola firmata Slow Food Editore. Il volume presentato ieri presso il Piccolo Teatro Strehler di Milano lo trovate in libreria o online a 22 euro. I locali recensiti sono 1713 e le Chiocciole assegnate, ovvero le migliori osterie d’Italia secondo l’editore del buono pulito e giusto, sono 246.

Come ogni edizione, la Guida Slow Food ci porta alla scoperta della ristorazione italiana più autentica: trattorie, osterie, agriturismi e ristoranti scelti per la buona accoglienza, la cucina territoriale e l'attenta selezione delle materie prime. 

Con l'edizione 2022, inoltre, ritorna il simbolo della Chiocciola, assegnato a 246 locali che raccontano al meglio l'osteria italiana.

Un repertorio di indirizzi unico, grazie all'ampia rete di collaboratori sul territorio; tanti simboli per sapere dove si servono vini al calice o birre artigianali, dove è disponibile una proposta veg o un menù senza glutine. E ancora utilissime indicazioni per chi viaggia: le osterie più vicine alle stazioni ferroviare o quelle a pochi chilometri dai caselli autostradali.

Ancora una volta la regione che si aggiudica il maggior numero di Chiocciole è la Campania, con 23 super-osterie, seguita da Toscana e Piemonte (22) e Puglia ed Emilia Romagna (19). 

In Irpinia, tra i premiati, roviamo l'affidabilità di locali sinonimo di garanzia e sapienza culinaria come La Pignata, Valleverde, Fontana Madonna, La Pergola, I Santi, Di Pietro, Osteria del Gallo e della Volpe e la Ripa. Otto indirizzi che interpretano la tradizione e la storia dell'Irpinia utilizzando i migliori frutti che la terra sa donare. 

Le migliori osterie in Campania 

  • La Pignata – Ariano Irpino (AV)
  • Valleverde Zi’ Pasqualina – Atripalda (AV)
  • ‘A Luna Rossa – Bellona (CE)
  • Tre Sorelle – Casal Velino (SA)
  • Gli Scacchi – Caserta
  • Fontana Madonna – Frigento (AV)
  • La Pergola – Gesualdo (AV)
  • Fenesta Verde – Giugliano in Campania (NA)
  • La Marchesella – Giugliano in Campania (NA)
  • Il Focolare – Isola d’Ischia (NA)
  • Lo Stuzzichino – Massa Lubrense (NA)
  • Antica Trattoria Di Pietro – Melito Irpino (AV)
  • I Santi – Mercogliano (AV)
  • Da Donato – Napoli
  • Famiglia Principe 1968 – Nocera Superiore (SA)
  • Osteria del Gallo e della Volpe – Ospedaletto d’Alpinolo (AV)
  • Perbacco – Pisciotta (SA)
  • Abraxas – Pozzuoli (NA)
  • La Ripa – Rocca San Felice (AV)
  • ‘E Curti – Sant’Anastasia (NA)
  • ‘O Romano – Sarno (SA)
  • La Piazzetta – Valle dell’Angelo (SA)
  • Il Cellaio di Don Gennaro
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osterie d'Italia, la Campania guida la classifica: le migliori in Irpinia

AvellinoToday è in caricamento