menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutti pazzi per Noccioro, la crema alle nocciole di Avella

Nocciole tostate, zucchero, latte scremato in polvere e cacao: solo ingredienti genuini per la crema spalmabile realizzata dall'azienda avellana

Buona, cremosa e completamente made in Irpinia. È la speciale rivisitazione della nutella creata da Noccioro. L'azienda è una brillante realtà agricola a conduzione familiare, nata negli anni ’40 ad Avella. Al centro della produzione la nocciola. Fu infatti proprio il capostipite Raffaele Maietta ad avere nella prima metà del secolo scorso l'intuizione di capire il grande valore della coltivazione del nocciolo, in un periodo storico in cui era considerato marginale.

Da allora l'azienda è cresciuta, pur mantenendo il carattere autentico e genuino del suo fondatore. Il testimone oggi è nelle mani di suo nipote che segue fedelmente gli insegnamenti del nonno con le dovute innovazioni nel segno del cambiamento 2.0.

Con il proposito di immettere sul mercato semilavorati di nocciola di altissima qualità e proporre una “Nocciola a filiera corta”, l’azienda ha deciso di lavorare internamente la propria produzione allestendo un impianto di sgusciatura ed un laboratorio di trasformazione, optando per impianti di ultimissima tecnologia atti a NON TRAUMATIZZARE il prodotto in fase di sgusciatura e NON ALTERARE, in alcun modo, il gusto in fase di tostatura, granellatura, pastificazione e conservazione.

Nascono così prodotti confezionati con cura in contenitori con caratteristiche specifiche per mantenerne immutati l’aroma e la freschezza. Ottime le Nocciole Tostate, la Granella di Nocciole, la Pasta di Nocciole utilizzata nella produzione di dolci, la Farina di Nocciole. Ma la punta di diamante della produzione, amatissima da bambini di tutte le età, giovani e meno giovani è Noccioro, una crema spalmabile al  45% di nocciola, ottenuta dalla miscelazione della pasta di nocciola con zucchero, latte in polvere e cacao di alta qualità. Parliamo di un prodotto del tutto genuino, non contenendo nè oli vegetali aggiunti nè grassi idrogenati (nella ricetta della crema Ferrero troviamo al meno nocciole 13%, molto più zucchero e l’olio di palma) ideale per la merenda da spalmare su una fetta di pane, per farcire i ciambelloni della nonna, o semplicemente da mangiare a cucchiaiate. Noccioro ha, inoltre, fatto letteralmente impazzire la stampa specializzata, che nel corso di un tour enogastronomico organizzato dal Siat, la struttura per le informazioni e l'accoglienza turistica, predisposto da Alternative Tourism presieduto da Carmine Lup, ha espresso grandi apprezzamenti per la formula adottata dall'azienda della famiglia Maietta per la sua golosissima crema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento