rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

Il formaggio Carmasciando conquista il palato di chef Cracco

C'era anche l'azienda irpina alla cena di Gala 'Notte Stellata' che si è tenuta presso il Lloyd Baia

C'era anche l’azienda irpina Carmasciando alla serata di beneficenza che si è tenuta a Vietri sul Mare presso il Lloyd Baia. La struttura alberghiera di proprietà della famiglia di imprenditori avellinesi, Marinelli, ha ospitato l' evento organizzato dall’Associazione Onlus Raffaele Russo. Una cena extra-lusso i cui proventi saranno interamente devoluti in beneficenza e destinati al reparto di Pediatria dell'Ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno.
Ospite della serata, lo chef più gettonato del momento, Carlo Cracco che ha diretto gli allievi di Cucina di Classe, realizzando piatti a prova di Masterchef deliziando i palati degli ospiti e del governatore Vincenzo De Luca.

Solo ingredienti selezionatissimi per la cena gourmet che ha visto protagonisti anche i formaggi della linea Carmasciando. L’azienda di Angelo Nudo ha presentato a Carlo Cracco uno dei prodotti più pregiati della nostra Irpinia, il pecorino di Carmasciano.
 Il formaggio noto per il suo aroma unico e inconfondibile resta uno dei pecorini più particolari al mondo grazie alla sua area di produzione che comprende i territori  dal monte Forcuso alla valle dell'Ufita, fino ai comuni compresi tra la valle dell'Ofanto, dell'Ufita, la valle d'Ansanto e l'altopiano del Formicoso. Ossia un'area fortemente influenzata dalle effusioni vulcaniche che trasportate dai venti, si depositano sull'erba e vengono respirate dagli animali il cui latte dà origine al Carmasciano. 

Per Cracco, ovviamente solo il meglio, soprattutto quando lo scopo è benefico.
 

Sullo stesso argomento

Il formaggio Carmasciando conquista il palato di chef Cracco

AvellinoToday è in caricamento