menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I migliori ristoranti d'Irpinia: la classifica dell'Espresso

Oasis, Marennà, Megaron e il Vecchio Mulino: sono queste alcune delle punte di diamante della ristorazione italiana secondo la Guida

Presentata a Firenze la Guida ai ristoranti dell'Espresso. In occasione della quarantunesima pubblicazione nella storia di questa prestigiosa guida tornano ad essere consigliate le punte di diamante della ristorazione italiana, ognuna contrassegnata dall'oramai famosa legenda dei cappelli. Come ogni anno, infatti, i riconoscimenti sono suddivisi con il simbolo del cappello da chef: 1 cappello significa una buona cucina, 2 cappelli una cucina di qualità e di ricerca, 3 cappelli una cucina ottima, 4 cappelli una cucina eccellente, e i 5 cappelli, com'è ovvio, il meglio in assoluto. 

A fregiarsi dei due cappelli in Irpinia sono stati due ristoranti super affermati sul panorama gastronomico nazionale, ovvero l'Oasis Sapori Antichi di Vallesaccarda e il Ristorante Marennà di proprietà dei Feudi di San Gregorio. A entrare nella guida anche la celebre chef Valentina Martone al timone del Megaron di Paternopoli e Daniele del Polito, titolare de Il Vecchio Mulino a Castelfranci. Parliamo di 4 realtà consolidate che non hanno bisogno di cappelli per  apprezzarne le doti e le qualità impeccabili di una filosofia  che ben riflette la genuinità del territorio che rappresentano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento