Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

Le Migliori Osterie Slow Food: ecco le premiate in Irpinia

Nelle librerie il 17 settembre, con rinnovata veste grafica e formato leggermente ridotto

Osterie Slow Food 2020 premia come sempre anche l'Irpinia. 

Sono 1656 le osterie recensite dall’edizione 2020, 184 in più rispetto all’anno scorso e un ricambio del 20% circa. L’ambita Chiocciola è stata assegnata a 268 locali, mentre sono 399 quelli che si sono meritati la Bottiglia per l’offerta enoica.

Per garantire l’attualità del giudizio e delle informazioni, ogni locale recensito è stato visitato, in forma rigorosamente anonima, negli scorsi 10 mesi. Sono state quasi 400 le potenziali nuove osterie provate, per un totale che supera i 2000 locali visitati dagli oltre 300 collaboratori della guida.

La Regione più rappresentata è il Piemonte con 143 osterie, mentre quella con il maggior numero di nuovi ingressi è la Campania con 37 ( 8 in provincia di Napoli, 7 in Irpinia, 4 a Salerno, 2 a Caserta e solo 1 a Benevento).

In attesa dell’uscita, in edicola e in libreria, della trentesima edizione della Guida alle Osterie d’Italia di Slow Food, prevista per il 17 settembre, ecco chi nella provincia di Avellino si è aggiudicato l’ambita chiocciolina.

  1. Ariano Irpino, La Pignata
  2. Atripalda Valleverde, Zi’ Pasqualina
  3. Gesualdo, La Pergola
  4. Melito Irpino, Antica Trattoria Di Pietro
  5. Mercogliano, I Santi
  6. Ospedaletto d´Alpinolo, Osteria del Gallo e della Volpe
  7. Rocca San Felice, La Ripa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando morirò lasciami dove vuoi" e lei abbandona il cadavere per strada

  • Coronavirus, di ritorno a Montefusco da Codogno: scatta il protocollo

  • Laurea con 110 e lode per Francesca Bellizzi, figlia di Mimmo

  • Avellino in lutto, è morto il "vigile urbano buono"

  • Bando di concorso all'Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”

  • Terrore ad Avellino, donna inseguita da malvivente fino a casa

Torna su
AvellinoToday è in caricamento