menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Isabella Preziuso splendida interprete dei sapori di Summonte, tra i Borghi piú Belli d'Italia

La cerimonia di premiazione si è conclusa con una degustazione eno-gastronomica curata dalla cuoca de La Molara

Grande entusiasmo alla cerimonia di premiazione del Comune di Summonte. Il meraviglioso borgo irpino caratterizzato dalla spettacolare Torre Angioina da dove è possibile apprezzare la vasta veduta del Parco Regionale è stato riconosciuto come uno dei Borghi piú belli d'Italia.
Un premio prestigioso che conferma la valenza turistica di Summonte per la sua storia, la sua arte e i suoi paesaggi. Arroccato a circa 700 metri sulle falde del Partenio il suggestivo paesino, grazie ad una politica illuminata è riuscito ad emergere con le sue bellezze naturali e culturali raggiungendo negli ultimi anni un fenomeno turistico considerevole sorretto dalle suggestioni del centro storico e del percorso ambientale, ma anche dai sapori, i profumi e le delizie che lo contraddistinguono.
Spettacolare interprete di questo patrimonio gastronomico che comprende ricette, identità, esperienze e capacità, Isabella Preziuso, chef della Locanda La Molara. La sua sensibilità culinaria ha guidato gli ospiti della cerimonia in una degustazione prelibata a base di prodotti tipici e pietanze della tradizione locale.
La Locanda la Molara è ormai uno di quei ristoranti rinomati per poter assaporare una cucina profondamente radicata alla storia culinaria di Summonte, attraverso un estro creativo e molto femminile. Alla chiusura dell'evento di premiazione, la cuoca, aiutata dal suo impeccabile staff, ha riproposto i rinomati best seller de La Molara come la parmigiana di melanzane, rape e patate, i bon bon al castagnaccio e la mousse di ricotta. A completare il tutto i vini di Ciro Picariello e una accurata selezione di salumi e formaggi.

Cucinare oggi è un campo in continua evoluzione, ma Isabella Preziuso ha il merito di creare i suoi piatti senza mai stravolgerne le origini, conservando gli insegnamenti della sua nonna e permettendo così ai tanti turisti che fanno tappa a Summonte di conoscere il patrimonio enogastronomico di uno dei Borghi più belli d'Italia nella sua essenza piú autentica.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento