rotate-mobile
Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia Grottaminarda

Grottaminarda alla Bit di Milano per promuovere il torrone ed il territorio

Un progetto già presentato alla BMT di Napoli e all'Open Outdoor Experience di Paestum che punta a creare un percorso “sensoriale” basato sull’antica tradizione torronaria

Grottaminarda presente alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano 2024 nell'ambito del padiglione "Destinazione Campania Divina” a cura della Regione Campania per promuovere itinerari, borghi e prodotti locali. 

La Borsa Internazionale del Turismo di Milano in programma da ieri, domenica, 4 febbraio, fino a martedì 6 febbraio negli spazi di "Fiera Milano", rappresenta uno dei principali mercati dove favorire l'incrocio tra domanda e offerta tra gli operatori del settore.

Dunque l'Amministrazione comunale di Grottaminarda ha ritenuto importante aderire all'invito dell'Assessore al Turismo della Regione Campania, Felice Casucci, per promuovere il territorio attraverso uno dei suoi prodotti maggiormente identitari, ossia lo "Spantorrone". 

La delegazione grottese sarà rappresentata dalla Presidente del Consiglio Comunale, Virginia Pascucci, e dall'Assessora al Commercio ed alla Promozione delle Tradizioni, Doralda Petrillo, che interverrà nella conferenza di martedì 6 febbraio, alle ore 12:00, illustrando il pacchetto turistico enogastronomico: "Il Torrone tra tradizione e bontà". 

Un progetto già presentato alla BMT di Napoli e all'Open Outdoor Experience di Paestum che punta a creare un percorso “sensoriale” basato sull’antica tradizione torronaria, in cui la produzione rigorosamente artigianale e l’evoluzione in moderno “street food”, diventano momento di golosa attrattiva turistica. Un viaggio tra le affascinanti storie delle famiglie dei maestri torronai che si intrecciano con la storia dei luoghi più suggestivi del paese con visite alle botteghe, ai laboratori e degustazioni a tema nei Giardini Pensili del Castello d’Aquino o tra le mura della Torre di Guardia del XII secolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grottaminarda alla Bit di Milano per promuovere il torrone ed il territorio

AvellinoToday è in caricamento