Martedì, 19 Ottobre 2021
Sapore d'Irpinia

Opinioni

Sapore d'Irpinia

A cura di Rosa Iandiorio

L’Irpinia è una terra di sapori autentici, custode antica di vini pregiati e specialità gastronomiche ricche di gusto. Un luogo incantevole dove sedersi in silenzio per ammirare la sua anima più vera. L'anima di una terra dove per secoli la natura ha scandito i ritmi del tempo, lasciandoci in eredità un patrimonio agroalimentare immenso. È tempo di partire buongustai per riscoprire insieme questo ‘Sapore d'Irpinia’

Sapore d'Irpinia Flumeri

De Matteis Agroalimentare protagonista di "Made in Italy Summit 2021"

L'esperienza dell'azienda irpina sul tema della sostenibilità al centro del dibattito dei principali summit italiani del mese di ottobre

Lo sviluppo sostenibile sarà il filo conduttore di una serie di iniziative che nel mese di ottobre faranno sedere imprese, opinion leader e istituzioni attorno a tavoli di discussione per confrontarsi su temi di cruciale importanza per il rilancio del Paese post pandemia. Tra i principali player nel mercato della pasta secca in Italia e nel mondo, De Matteis Agroalimentare prenderà parte ai principali summit in programma, per condividere la propria esperienza in un settore cruciale come quello dell’agroalimentare, alla luce del suo pluriennale impegno sul fronte della sostenibilità e dell’innovazione.

“È importante essere parte del dibattito sullo sviluppo sostenibile delle produzioni alimentari, impegno che il nostro pastificio ha assunto da tempo e tema oggi sempre più rilevante nell’agenda economica. – afferma Marco De Matteis, Amministratore Delegato di De Matteis Agroalimentare Spa – La filosofia della nostra azienda è sempre stata improntata alla sinergia tra Industria, agricoltura e comunità, convinti come siamo che l’equilibrio tra le queste componenti sia fondamentale per uno sviluppo realmente sostenibile, oltre che per realizzare prodotti di eccellenza, salubri e genuini.”

Fondata nel 1993 a Flumeri (AV), De Matteis Agroalimentare è oggi tra i 10 player mondiali nel settore della pasta secca con un fatturato di 175 milioni di fatturato nel 2020. La pasta che produce è l’espressione di un sistema produttivo integrato tra industria e agricoltura che si fonda su valori condivisi, tesi a garantire lo sviluppo del territorio e la salvaguardia dell’equilibrio tra uomo e ambiente.

Questa filosofia è alla base della creazione della Filiera Armando - nata nel 2010 su intuizione del Presidente e Cavaliere del Lavoro Armando Enzo De Matteis - una delle prime realtà di questo genere e ancora oggi unica nel panorama italiano perché prevede la firma di un accordo diretto con ogni singolo coltivatore. Con la firma del “Patto Armando” l’agricoltore si impegna a rispettare un rigoroso disciplinare, che prevede solo varietà di grano selezionate di altissima qualità e limita l’utilizzo dei prodotti fitosanitari consentiti nella coltivazione. Un accordo a tutela del prodotto, del consumatore finale e dell’ambiente.

Grazie alla tracciabilità totale della filiera e a un complesso sistema di controlli, l’azienda ha ottenuto la certificazione di “Metodo Zero residui di pesticidi e glifosato” per la linea di Pasta di semola di grano a marchio Armando.

L’impegno di De Matteis Agroalimentare per la sostenibilità ambientale delle proprie attività si è tradotto concretamente anche nella realizzazione, nel 2013, di un impianto cogenerativo in grado di coprire oggi, oltre il 90% del fabbisogno energetico aziendale. È stato inoltre ridotto l’impiego di materie plastiche nel packaging oggi, al punto che Pasta Armando – premium brand dell’azienda De Matteis – è realizzata in materiale totalmente riciclabile nella carta.

Gli appuntamenti

“Made in Italy Summit 2021” (4-5-6 ottobre): De Matteis Agroalimentare ha preso parte alla seconda giornata di lavori del summit organizzato da Sole 24 Ore e Financial Times in collaborazione con Sky Tg24, focalizzata sui temi dell’innovazione e della sostenibilità ambientale e sociale in alcuni settori cardine dell’economia italiana come la moda, il design, l’agroalimentare, la cultura e il turismo e il manifatturiero. L’AD Marco De Matteis ha portato all’interno della tavola rotonda “Nuovi scenari e prospettive internazionali per i settori agroalimentare e vitivinicolo italiano” l’esperienza della sua azienda.

“Salone della CSR e dell’innovazione sociale” (12-13 ottobre): il più importante evento in Italia dedicato alla sostenibilità giunto quest’anno alla sua nona edizione con il titolo “Rinascere sostenibili”. Marco De Matteis prenderà parte alla tavola rotonda del 13 ottobre “Sviluppo sostenibile nella filiera agroalimentare”, che parte dal dato di fatto di un aumento di interesse da parte dei consumatori verso i prodotti che vengono portati in tavola, di una crescita del consumo critico di alimenti e bevande, e quindi dell’attenzione alla sostenibilità anche tra chi produce. Una sfida che vede in primo piano il settore agroalimentare con lo sviluppo di sistemi di produzione efficienti, catene di approvvigionamento a limitato impatto ambientale, offerta di prodotti di qualità, sani e sicuri per il benessere delle persone.

“Green Blue Days” (13-14-15 ottobre): De Matteis Agroalimentare sarà presente al forum dedicato ad ascoltare e condividere esperienze, proporre soluzioni, studiare piani d’azione per integrare la cultura del Green-Blue in ogni aspetto della vita. I talk in cui prenderà parte l’azienda sono due: giovedì 14 ottobre Gabriella De Matteis sarà presente parteciperà a “Agritettura 6.0” mentre venerdì 15 ottobre Marco De Matteis darà il proprio contributo a “Circular Economy”.

“INNOVATION DAYS. La Fabbrica del futuro” (21 ottobre): nell’ambito della tappa campana del viaggio del Sole 24 Ore e Confindustria che attraversa i territori italiani all’insegna dell’innovazione, Marco De Matteis prenderà parte alla tavola rotonda “La spinta della sostenibilità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Matteis Agroalimentare protagonista di "Made in Italy Summit 2021"

AvellinoToday è in caricamento