Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

Baccalà marinato con foglie di cappero: la ricetta di Isabella Preziuso

Le foglie di cappero in olio extra-vergine d'oliva sono un prodotto molto originale che va ad arricchire la linea gourmet del brand Argenziano

Foglie di cappero di Pantelleria in olio extravergine d'oliva. È questa la nuova idea dell'imprenditore avellinese Stefano Argenziano.
La linea gourmet, sempre più protagonista sulle tavole dei ristoranti internazionali, si arricchisce di un prodotto originale e sofisticato adatto per condire e guarnire preparazioni a base di pesce, carne e verdure. Le foglie di cappero vanno così ad implementare la pregiata selezione di specialità del brand Argenziano che in questi anni sta stupendo il mercato gastronomico con il suo olio Ravece, l'aceto balsamico, il nettare di Zibibbo, l'uva passa e il Passito di Pantelleria.
Argenziano, una piccola eccellenza locale che sta via via crescendo ed ingrandendosi. Tutto questo è stato possibile anche grazie alla sinergia con la chef Isabella Preziuso, della Locanda La Molara. È lei che per prima, testa i prodotti del marchio avellinese per capirne le potenzialità e i possibili abbinamenti. 
“Le foglie di cappero sono belle da vedere e buone da mangiare – chiosa Isabella - Con un giusto equilibrio tra sapidità e una piacevole nota acidula sono ottime a crudo per insaporire insalate, ma anche semplicemente per preparare delle bruschette a base di olive e pomodorini. Ho pensato che il modo più stuzzicante per proporle nel mio ristorante fosse unire la tradizione locale ad un prodotto tipicamente siciliano. È nato così il mio baccalà marinato con foglie di cappero”.

Una ricetta molto semplice, ma davvero gustosa che crea un'alchimia di sapori esaltati sul finale dalle pregiate caratteristiche delle foglie di cappero.

Ecco a voi la ricetta:


Un filetto di baccalà

150 ml di acqua

150 ml di aceto

olio quanto basta

100 g di polvere di pistacchio

3 o 4  foglie di cappero

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Procedimento 
Prendere il filetto di baccalà e metterlo a marinare in acqua e aceto per  8 ore . Trascorso il tempo necessario togliete il vostro filetto dalla marinatura e conditelo con olio extra-vergine d'oliva. A questo punto impanate bene con della polvere di pistacchio e adagiate il trancio di merluzzo su un bel piatto da portata. Infine aggiungete a lato le 4 foglie di cappero e qualche goccia di olio extra-vergine d'oliva. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • A Mirabella Eclano uno dei wine resort più suggestivi d'Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento