Sapore d'Irpinia

Sapore d'Irpinia

Il 2 novembre si regala il 'Torrone dei morti': dove trovarlo e come prepararlo a casa

Un dolce che ricorre il giorno dei defunti: tantissime le proposte delle pasticcerie

In questi giorni avrete notato che grossi e golosi pezzi di torrone al cioccolato arredano vetrine di bar e pasticcerie. Si tratta del ‘Torrone dei morti’, una specialità tutta campana, ma molto diversa dal tipico torrone irpino a base di miele, zucchero e nocciole. 

Il torrone dei morti è una tradizione dalle origini antiche, che anche nella nostra provincia, specialmente in Bassa Irpinia e in tutto il Mandamento viene portata sulle tavole soltanto il giorno dedicato alla commemorazione dei defunti. 

Il 2 novembre per tradizione popolare, in Campania si usa regalare il “torrone dei morti”. Un omaggio che vuole esorcizzare mediante un cibo particolarmente buono e calorico, l’angoscia e il dolore per la perdita dei nostri cari. 

Perché si chiama 'Torrone dei morti'?

Se il nome fa un po’ rabbrividire, il suo aspetto, al contrario, è davvero molto invitante, specialmente negli ultimi anni in cui il torrone ci viene proposto nelle più impensabili varietà: cioccolato, caffè, mandorla, fragola, pistacchio, cassata, zuppa inglese, tiramisù, con l’aggiunta di frutta secca o candita. La sua forma ricorda proprio quella di una cassa da morto e la sua preparazione a base di cioccolato, realizzata con due consistenze diverse, un guscio sottile di cioccolato fondente che racchiude in se un cuore morbido dai gusti più svariati, simboleggia la nuda terra che inghiotte la vita.

Dove comprare il Torrone dei morti

Il Torrone dei morti, come dicevamo sopra, non è comune in tutta l'Irpinia. Ma in genere viene venduto nella maggior parte delle pasticcerie avellinesi e in tutta la Bassa Irpinia. 

Ve ne segnaliamo alcune.

  • De Pascale (Avellino) - Oltre ai torroni classici segnaliamo il torrone dei morti al babà 
  • Gran Caffè Romano (Solofra) - Molto apprezzato oltre alla selezione classica, quello al cioccolato ruby ripieno al pistacchio. 
  • Bar Grand hotel Irpinia (Torrette di Mercogliano) - Per i più golosi da provare il torrone ai pan di stelle e ai baci perugina. 
  • Pasticceria Santaniello (Lauro) - Vince la tradizione con i gusti classici, in particolare fondente con cuore di crema alle nocciole. 

Per chi invece vuole prepararlo a casa vi lasciamo una ricetta semplicissima. 

INGREDIENTI

400 gr di cioccolato bianco

350 gr di crema spalmabile alla nocciola

300 gr di cioccolato fondente

250 gr di nocciole sgusciate 

Per la preparazione potete sostituire il cioccolato bianco, o il cioccolato fondente con il cioccolato al latte a seconda dei vostri gusti. È possibile sostituire le nocciole con le mandorle, o i pistacchi. 

Preparazione

Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria.

Una volta fuso, foderare uno stampo per torrone da 1,2 kg tenendone un po’ da parte per creare la base.

Nel frattempo sciogliere anche il cioccolato bianco e la crema alla nocciola. Unirle e poi aggiungere le nocciole.

Dopo aver fatto leggermente raffreddare lo stampo, versare il cioccolato bianco con la crema alle nocciole e le nocciole, all’interno.

A questo punto, con il cioccolato fondente tenuto da parte precedentemente, create uno strato che farà da base.

Richiudere lo stampo e riporre in frigo per almeno 3 ore e servire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Coronavirus, l'indice Rt di Avellino è quasi il doppio di quello di Napoli

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

  • Colti da sintomi febbrili, chiamano l'Asl di Avellino per il tampone ma non risponde nessuno

  • Coronavirus in Irpinia, sono 138 i positivi di oggi: altri 12 ad Avellino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento