rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Salute

Stanchezza primaverile: come aiutare l'organismo a stare meglio

Alcuni suggerimenti per superare sonnolenza, affaticamento e sbalzi d'umore dovuti al cambio di stagione

Se da un lato la fine dell'inverno ci porta a vivere giorni con temperature più miti in cui possiamo godere dell'energia della luce del sole; dall'altro lato il cambio di stagione e il passaggio all'ora legale in alcune persone può causare sonnolenza, stanchezza, affaticamento e malumore. Una situazione molto comune e transitoria, chiamata “mal di primavera” o stanchezza primaverile, che ha come causa scatenante fondamentale la brusca variazione nella temperatura, nella luce e nei ritmi della vita di ogni giorno, che influisce nettamente sui processi fisiologici che regolano il nostro corpo e la nostra mente e di conseguenza sul normale svolgimento delle attività quotidiane.  La luce che guadagniamo con il cambio d'ora e l'aumento delle temperature scombussolano l'organismo, che ha bisogno di un po' di tempo per riabituarsi. Esistono, infatti, molti individui predisposti a soffrire il cambio di stagione in maniera più sensibile di altri. Chi è già stressato può vedere aumentare la propria irritabilità all’arrivo della primavera. Lo stesso vale per chi soffre di insonnia e di allergie primaverili, che portano indubbiamente un senso di fastidio.

Come combattere la stanchezza primaverile?

Sebbene sia un disturbo passeggero, la stanchezza primaverile influisce negativamente sulla nostra quotidianità. Alcuni accorgimenti possono rendere più lievi i sintomi che si avvertono in primavera. Vediamo quali sono.

  • Praticare attività sportiva: l’esercizio è alla base di un corpo sano e forte quindi si consiglia un’attività adatta alla propria forza fisica ma regolare. Sì ad attività aerobiche come camminate a passo svelto e giri in bici ma anche ad allenamenti di forza con l'uso di carichi che ci permeteranno di costruire una muscolatura resistente,
  • Curare l'alimentazione: mentre d'inverno il corpo ha bisogno di cibi più grassi per affrontare il freddo, in primavera il fabbisogno energetico diminuisce.Bisogna comunque cercare di fare pasti equilibrati e completi che contengano carboidrati complessi, proteine, frutta e verdura. Occorre evitare invece zuccheri semplici, ricchi di grassi e cibi industriali. Da privilegiare frutta e verdura di stagione, variandole in base al colore, per fare il pieno di minerali e vitamine, i micronutrienti che regolano e guidano tutti i processi del nostro organismo. Si raccomandano in particolare alimenti ricchi di magnesio, ferro e potassio, ma anche vitamine del gruppo B, vitamina D e vitamina A: ne sono ricche le verdure a foglia verde, i legumi e gli agrumi, i cereali integrali e alcuni cibi di origine animale, come il fegato, i latticini, il pesce azzurro o le uova. La colazione non andrebbe mai saltata e una merenda a metà mattinata potrebbe aiutare a spezzare la fame e a rimanere svegli e attenti. Inoltre è importante avere una certa regolarità dei pasti ovvero mangiare sempre allo stesso orario. Non dovremmo farci mancare alimenti che contribuiscono al buonumore, come il cioccolato fondente (in percentuale superiore all’85%), ricco di antiossidanti e flavonoidi che innalzano la serotonina, il neurotrasmettitore della felicità; e quelli che favoriscono il recupero di energia e il corretto funzionamento del sistema immunitario come la frutta secca. Importante anche l'idratazione: bere molta acqua è essenziale per la concentrazione e per contrastare la stanchezza. Parallelamente, è bene evitare l’abuso di alcolici e superalcolici.
  • Passare il tempo libero all'aria aperta ed esporsi al sole, dopo avere applicato la protezione solare, per migliorare l’umore e quindi ridurre la stanchezza, grazie all'azione stimolante sulla produzione di vitamina D,
  • Dormire 7-8 ore a notte andando a letto sempre allo stesso orario e migliorare la qualità del sonno praticando un’attività rilassante dallo yoga alla lettura, evitando di utilizzare pc e smartphone a letto, e ricorrendo a rimedi naturali come tisane o infusi dall’effetto calmante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stanchezza primaverile: come aiutare l'organismo a stare meglio

AvellinoToday è in caricamento