rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Benessere

Ospedali a misura di donna, premiata la Clinica Malzoni

Un riconoscimento prestigioso ricevuto dalla Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere

Prestigioso riconoscimento per la Casa di Cura Malzoni. La Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, ha premiato la clinica avellinese per il percorso di assistenza offerto alle donne nel campo dell'oncologia ginecologica. Un premio corale all'impegno dell'intera squadra di medici e infermieri che combattono quotidianamente contro il carcinoma dell’ovaio e dell’endometrio. Alla cerimonia, che si è svolta nella Sala Zuccari nel Senato della Repubblica Italiana, ha presenziato il professore Carmine Malzoni, esperto in oncologia ginecologica e testimone di un'attività nel settore che dura da decenni.

Tumori ginecologici

Il cancro dell'ovaio - ricorda Onda - colpisce nell'arco della vita una donna su 82. Purtroppo è un tumore che sfugge alla diagnosi precoce e che, spesso, viene diagnosticato quando ha già dato metastasi. I tumori dell'endometrio rappresentano la quasi totalità dei tumori che colpiscono il corpo dell'utero e si collocano al quinto posto per frequenza tra i tumori più diagnosticati nelle donne (5% di tutte le diagnosi di tumore nel sesso femminile). Sono circa 8.700 i nuovi casi all'anno in Italia.

"Una malattia che muta radicalmente lo scenario e le prospettive di vita delle pazienti, vissuta come un invasore mostruoso, e che attiva meccanismi di difesa estremi come la negazione, nel tentativo di allontanare il 'male' da sé e predisporsi a lottare per sconfiggerlo. E' questo il primo aspetto che emerge dalla nostra indagine - riferisce Francesca Merzagora, presidente di Fondazione Onda - la presenza di metastasi già all'esordio è un 'trauma nel trauma', talmente angosciante che in alcuni casi è in qualche modo ignorata, rimossa, in molti altri attiva sensi di colpa per la mancata prevenzione. Di fronte a questo impatto spesso le donne si sentono prive di un percorso che le rassicuri, che dia loro informazioni dettagliate sulle possibilità di cura, che attivi una piena presa in carico. Ecco, l'obiettivo del nostro lavoro di mappatura è aiutare queste donne a orientarsi in un percorso già difficile, con tutti gli strumenti che ci sono per affrontare al meglio la loro condizione".

In Italia 40 ospedali "a misura di donna"

La Fondazione Onda, attraverso una mappatura nazionale, ha premiato 40 ospedali "a misura di donna" su 130 che hanno aderito su base nazionale presentando la propria candidatura tramite un apposito questionario online composto da 28 domande volte a valutare diverse tipologie di servizio importanti per garantire una buona gestione della donna con tumore all'ovaio e all'endometrio (multidisciplinarietà della presa in carico, supporto psico-oncologico, fra gli esempi). 

La mappatura 'Percorsi di Oncologia ginecologica a misura di donna', realizzata con il contributo incondizionato di Gsk, vuole rispondere con un atto concreto alle necessità specifiche delle donne colpite da questi tumori, all'impatto traumatico e al disorientamento spesso legato alla diagnosi. E ancora al bisogno profondo di una completa e chiara presa in carico da parte di medici e strutture sanitarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedali a misura di donna, premiata la Clinica Malzoni

AvellinoToday è in caricamento