Lunedì, 15 Luglio 2024
Benessere

Namaste!: oggi è la Giornata Mondiale dello Yoga

Una sessione di yoga permette di allenare il corpo in modo completo, ritrovando allo stesso tempo armonia e benessere mentale

Tappetino e corpo. Respiro e mente libera. Questi gli ingredienti essenziali per praticare yoga, la disciplina che viene celebrata oggi, 21 giugno, giorno più lungo dell’anno che corrisponde al solstizio d’estate. La Giornata Internazionale dello Yoga è stata istituita nel 2014 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a riconoscimento dell’antica disciplina millenaria che combina esercizio fisico, tecniche di respirazione e meditazione per migliorare il benessere fisico e mentale. Il tema scelto nel 2024 è lo “Yoga per l’emancipazione delle donne” con l’obiettivo di trasformare questa pratica in un movimento diffuso che enfatizzi il benessere delle donne e promuova la salute e la pace globali. L’Unesco, invece, ha inserito lo yoga - che connette corpo e mente, pensiero e azione - nella lista rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’umanità.

Che cos'è lo yoga e perché fa bene a corpo e mente

Lo yoga – il cui termine deriva dalla radice sanscrita “yuj” che significa attaccare, unire, imbrigliare, aggiogare - è una pratica che appassiona circa 300 milioni di persone nel mondo di cui 6 milioni solo in Italia. Numeri destinati ad aumentare: secondo le previsioni entro il 2030 ci saranno 350 milioni di seguaci.

Al mattino presto, al calar del sole, a metà giornata. Ogni momento è buono per fare yoga in quanto si tratta di una disciplina che apporta notevoli benefici al corpo e alla mente. Alla base, l’idea che attraverso l’esecuzione di posture fisiche precise, dette asana, la respirazione guidata, o pranayama, e la meditazione, sia possibile raggiungere un senso di benessere generale, con effetti postivi tanto a livello fisico quanto mentale. Ogni seduta inizia con Namaste, il saluto che segna l’inizio e la fine della pratica, accompagnato dal gesto di unire i palmi delle mani davanti al cuore. Il termine Namaste è un composto del verbo namah, inchinarsi, e significa letteralmente “io mi inchino a te”.  Un modo per esprimere verso gli altri umiltà e altruismo.

Esistono molti tipi di yoga, uno dei più polari è l’Hatha Yoga, uno stile che privilegia maggiormente la componente fisica rispetto a quella spirituale e meditativa concentrandosi molto sui pranayama, ovvero gli esercizi controllati dal respiro. Esiste anche l’Ashtanga Yoga, uno stile più intenso che prevede sequenze fisse divise in serie, e il Vinyasa, un tipo di yoga dinamico con sequenze di asana fluide. 

Scopriamo quali sono i vantaggi dello yoga.

  • Rilassa e aiuta a ritrovare la calma,
  • È adatto a tutti e chiunque può praticarlo, indipendentemente dal livello di preparazione fisica e dall’età
  • Alza e rafforza le difese immunitarie, regalando una sensazione di benessere, forza e serenità
  • Aiuta a gestire lo stress
  • Insegna a respirare meglio, grazie al pranayama,
  • Aumenta la flessibilità e l’equilibrio e migliora la postura,
  • Fa sentire più energetici e propositivi, aumenta il buonumore, la creatività e la concentrazione
  • Tonifica i muscoli e migliora la circolazione sanguigna
  • Lo puoi praticare quando e dove vuoi, in spazi chiusi o all'aperto su un prato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Namaste!: oggi è la Giornata Mondiale dello Yoga
AvellinoToday è in caricamento