menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Visite ad amici e spostamenti nelle seconde case, verso l'ok del Governo

Speranza: "Bisognerà fare distinzione tra le regioni e anche tra le province"

Ore decisive per il Governo Conte che sta valutando la possibilità di velocizzare le riaperture e ristabilire i vincoli sulle visite agli affetti stabili e gli spostamenti verso le seconde case. 

Dal 18 maggio, infatti, potrebbe esserci la possibilità di far visita agli amici all'interno dei confini della regione di residenza. Stesso discorso per gli spostamenti verso le seconde case, mentre per quelli interregionali si dovrà invece aspettare almeno il primo di giugno.

Ipotesi che ovviamente dovranno trovare conferma nella curva epidemiologica. Ieri sera il ministro Speranza intervenuto sul La7 nel programma Di Martedì ha spiegato che "Dal 18 maggio ci sarà più autonomia alle Regioni, perché sono state impattatate in modo diverso, quelle meno colpite dal contagio potranno avere una riapertura più veloce, eventualmente bisognerà fare delle distinzioni anche tra le province".

Dunque più autonomia alle Regioni perché "l'auspicio del governo è quello di restituire massima libertà ai cittadini, ferme restando le misure di distanziamento sociale". 

Tuttavia sulla nuova norma, che consentirebbe di fatto agli amici di poter andare al ristorante o al bar, in occasione della riapertura dei ristoranti, non c’è ancora accordo: alcuni ministri spingono perché resti l’obbligo di frequentare solo i congiunti. Se dovesse cadere il vincolo, però cesserebbe dopo due mesi ogni limitazione agli spostamenti all’interno delle Regioni, in attesa del sì alla mobilità interregionale.

In Campania l'ultima parola spetterà sempre al Governatore Vincenzo De Luca. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento