rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità

Variante Omicron, Oms: "Rischio resta molto alto"

Lo sottolinea l'Organizzazione mondiale della sanità nell'aggiornamento epidemiologico settimanale

"Il rischio complessivo legato alla nuova variante Omicron" del covid "rimane molto elevato. Evidenze consistenti mostrano che questa variante ha un vantaggio di crescita rispetto a Delta con un tempo di raddoppio" dei casi "di 2-3 giorni. Si osserva un rapido aumento dell'incidenza in un certo numero di Paesi, compresi quelli in cui Omicron è diventata la variante di Sars-CoV-2 dominante, come il Regno Unito e gli Stati Uniti". Lo sottolinea l'Organizzazione mondiale della sanità nell'aggiornamento epidemiologico settimanale.

"Un calo nell'incidenza dei casi è stata ora osservato in Sud Africa", rileva il report. "È probabile che il rapido tasso di crescita sia una combinazione dell'evasione immunitaria e dell'aumentata trasmissibilità intrinseca della variante di Omicron. I primi dati arrivati da Regno Unito, Sudafrica e Danimarca suggeriscono che c'è un rischio ridotto di ospedalizzazione per Omicron rispetto alla variante Delta, tuttavia - aggiunge l'Oms - sono necessari ulteriori dati per comprendere i marker clinici di gravità della malattia compreso l'uso di ossigeno, il ricorso a ventilazione meccanica e i decessi e capire in che modo la gravità può essere influenzata dalla vaccinazione o da una precedente infezione".

(ADNKRONOS)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Variante Omicron, Oms: "Rischio resta molto alto"

AvellinoToday è in caricamento