menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccino, dosi ai prof. prima degli anziani: il Governo ci sta pensando

Secondo il Prof. Cartabellotta la proposta non è etica e non poggia su basi scientifiche

"Il Parlamento ha votato un piano scansionato per categorie e potrà valutare di modificarlo, non entro nel merito. Per me l’obiettivo è far sì che il massimo numero di italiani utilizzi le dosi di vaccino, non c’è differenza tra categorie ma è il Parlmento a doverlo stabilire“. 

Lo ha detto il Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri, in merito alle richieste di alcuni esperti e politici di anticipare la somministrazione di dosi ai docenti. In particolare, ad avanzare la richiesta per una ripartenza scolastica sicura è stati Matteo Renzi. “La settimana prossima vacciniamo solo e soltanto gli insegnanti, cosicché possiamo riaprire le scuole”, ha detto il leader di Italia Viva. 

Ma la proposta non è etica e non ha basi scientifiche secondo il prof. Cartabellotta (Gimbe) che ricorda che gli effetti del vaccino si vedono“dopo 28 giorni dalla prima dose" e che il siero "protegge da Covid-19 sintomatica, non da infezione asintomatica da Sars-Cov-2″. 

Chi è vaccinato, insomma, ha al momento come unica assicurazione di non sviluppare sintomi, ma potrebbe infettarsi e, di conseguenza, al momento non è possibile stabilire neanche se possa trasmettere il virus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento