Sabato, 20 Luglio 2024
Attualità

Vaccini anti Covid, Pregliasco: "Necessaria una terza dose"

Il docente dell'Università di Milano ribadisce l'importanza della terza dose: "C'è un lento digradare e soprattutto sui più fragili"

I dati sui vaccini anti Covid "consolidano una riduzione a 6 mesi della percentuale di protezione quindi sicuramente c'è l'esigenza di una terza dose. Io credo che la protezione duri 9-12 mesi è chiaro che però sappiamo che c'è un lento digradare e soprattutto sui più fragili". Così il virologo Fabrizio Pregliasco docente dell'Università Statale di Milano, commentando all'Adnkronos Salute l'ipotesi di un richiamo del vaccino anti-Covid a partire dalla fine dell'anno.

Del resto Pregliasco, primo tra i vaccinati il 27 dicembre 2020 nel V-day, non nasconde, anche per se stesso così come per molti suoi colleghi, "una certa angoscia" ora a entrare in contatto con persone contagiate. "Dopo una fase di tranquillità - dice - che avevamo acquisito c'è stata una certa perdita di serenità che comincia a farsi sentire".

"Ritengo che questa tempistica - conclude il virologo - possa darci la possibilità di concludere il primo giro, per poi dedicarci di nuovo anche all'aspetto organizzativo dei richiami che non credo si faranno negli hub". (ADNKRONOS)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini anti Covid, Pregliasco: "Necessaria una terza dose"
AvellinoToday è in caricamento