Attualità

Trasporti pubblici e disagi per i diversamente abili, Esposito (Mid): "A distanza di mesi nulla è stato risolto"

Il comunicato del vice coordinatore campano

Era il 24 Settembre 2019 quando, come Vice Coordinatore del Movimento Italiano Disabili, in una calda giornata soleggiata, insieme ad una rappresentanza folta di amici diversamente abili e ad alcuni rappresentanti di associazioni, scendemmo in piazza per manifestare i disagi e le problematiche che noi diversamente abili viviamo quotidianamente sul trasporto pubblico locale, considerata anche l’assenza di pensiline a norma alle fermate che consentirebbero ai mezzi di trasporto di poter abbassare la pedana (su quelli dotati) e farci salire sui mezzi, negandoci il diritto ad avere il trasporto pubblico adeguato. 

Il Giorno seguente, la protesta fu portata all’attenzione dell’Amministrazione Comunale che, per iscritto, garanti una soluzione in tempi brevi alla problematica ma, a distanza di mesi, nulla è stato risolto. Eppure, oggi, sui social dai commenti emerge  o stesso disagio anche da parte di tanti cittadini normodotati, ai quali anche per loro è di notevole importanza l’istallazione di pensiline anche solo per un semplice riparo dalle intemperie metereologhe in attesa dell’ arrivo dell’autobus, pensiline che già in una città sarebbero dovute esistere.

Il Vice Coordinatore Campania M.I.D. Movimento Italiano Disabili dichiara: spero che a questa richiesta si arrivi alla risoluzione dei problemi e che Avellino inizi ad essere una città a misura di disabile, con l’impegno soprattutto di chi è deputato dal popolo nei banchi della politica e che delle questioni riguardanti il mondo della disabilità non ce ne si ricordi solo in campagna elettorale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti pubblici e disagi per i diversamente abili, Esposito (Mid): "A distanza di mesi nulla è stato risolto"

AvellinoToday è in caricamento