rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità

Superenalotto da 370 milioni, 6 quote vendute ad Atripalda

Dopo più di un anno e mezzo di assenza è stato centrato il Jackpot milionario ma il vincitore non è unico: che cosa è la bacheca dei sistemi e come funziona

È stato centrato il 6 dei record al Superenalotto. Vinti 371 milioni di euro, il jackpot più alto al mondo.Ecco la combinazione vincente: 1,38,47,52,56,66. Numero Jolly: 72. Numero Superstar: 23.

La vincita è stata realizzata tramite bacheca dei sistemi distribuendo il montepremi in 90 schede. Sei di queste quote sono state vendute ad Atripalda, presso il Bar Paradiso. Ogni vincitore vince circa 4 milioni di euro. Quella di stasera è la prima vincita del 2023, la più alta nella storia del gioco e, attualmente, anche di tutte le lotterie mondiali. Il 6 mancava all'appello dal 22 maggio del 2021 quando furono vinti 156 milioni di euro a Montappone, borgo in provincia di Fermo

Di conseguenza, il vincitore non è unico: ai 90 giocatori che hanno centrato il super premio da 371,1 milioni di euro del Superenalotto andranno poco più di 4,1 milioni di euro a testa, che al netto delle tasse diventano poco più di 3. Ognuno di loro ha speso 5 euro per la schedina. Circa 74 milioni del Jackpot centrato questa sera torneranno nelle casse dello Stato, grazie alla "tassa sulla fortuna", che prevede un prelievo del 20 per cento al di sopra dei 500 euro di vincita.

Con quella di stasera sono 126 le vincite con il “6” realizzate dalla nascita del SuperEnalotto. Dal 1997 a oggi, considerando solo le vincite di prima categoria, sono stati distribuiti premi per oltre 5 miliardi di euro. Grazie alla prolungata assenza del 6, dopo la vincita milionaria il prossimo SuperEnalotto riparte da un Jackpot di 54,7 milioni di euro.

Che cosa è la bacheca dei sistemi

La Bacheca dei sistemi ha permesso a 90 giocatori di dividersi il montepremi da record del SuperEnalotto. Ma come funziona? Come riporta Agipronews, la Bacheca dei sistemi è la "lavagna virtuale" in cui i ricevitori si scambiano le giocate  e possono prenotare le quote da rivendere ai propri clienti. La suddivisione in quote permette di partecipare a un sistema che mette in gioco più combinazioni, aumentando le probabilità di vincita, riducendo la spesa e dando la possibilità al giocatore di decidere quante quote mettere in gioco.

L'ultimo Jackpot vinto con la "Bacheca dei sistemi" risale ai 177 milioni del 30 ottobre 2010, grazie a un sistema a caratura: le 70 quote da 24 euro ciascuna vennero acquistate dalle ricevitorie Sisal e poi proposte ai giocatori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Superenalotto da 370 milioni, 6 quote vendute ad Atripalda

AvellinoToday è in caricamento