rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Attualità Gesualdo

Al via la Summer School Carlo Gesualdo 2022: "La cultura come strumento di rinascita del territorio"

La quarta edizione del percorso di alta formazione sarà inaugurata il 2 settembre a Palazzo Caracciolo e punterà sulla rilettura del territorio attraverso la sinergia tra associazionismo, istituzioni e mondo accademico. La conclusione è prevista per il 4 settembre e sarà un omaggio ai grandi irpini Della Terza e Savarese e a Pasolini

Promuovere, intorno alla figura del grande madrigalista Carlo Gesualdo, una valorizzazione operativa del patrimonio artistico, letterario e musicale del territorio. Questo è l'obiettivo principale della Summer School “Carlo Gesualdo tra Rinascimento e Barocco. Percorsi internazionali di studi letterari, storici e artistici”.

Al via la Summer School 2022 "Carlo Gesualdo tra Rinascimento e Barocco"

La quarta edizione dell'iniziativa di alta formazione, promossa dalla Fondazione Carlo Gesualdo con il patrocinio scientifico del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Salerno e di altre autorevoli istituzioni nazionali ed internazionali, prenderà il via il prossimo 2 settembre nella Sala Grasso di Palazzo Caracciolo e si svolgerà fino al 4 settembre in presenza ed in modalità telematica.

Summer School Carlo Gesualdo 2022, Santoli: "La sua specificità è il territorio"

"L'edizione di quest'anno ha una caratterizzazione particolare. La sua specificità è il territorio - spiega Carlo Santoli, docente di letteratura italiana all'Università degli Studi di Salerno e coordinatore scientifico della Summer School - ecco la ragione per la quale abbiamo ritenuto importante e doveroso che la scuola avesse inizio nella sede della Provincia di Avellino: un segnale incisivo di operatività culturale e istituzionale". 

Un'operatività culturale che a Gesualdo non manca, grazie anche alla Fondazione Carlo Gesualdo presieduta dall'ex sindaco Edgardo Pesiri il quale, questa mattina, ha voluto lanciare un messaggio importante: "La cultura e l'organizzazione di eventi come questo contribuiscono immensamente alla diffusione di nuova speranza tra la gente. Ci troviamo in una società fatta di apparenza e priva di contenuti. Cerchiamo, quindi, di dare qualcosa di certo e sensibile. La cultura, che è sempre stata coltivata dalla Fondazione Carlo Gesualdo, dia la certezza di un futuro migliore ai giovani". 

Un percorso formativo tra musica, storia e letteratura

Polo culturale di eccellenza, istituito nel giugno 2019 con delibera del Comune di Gesualdo e ideato dalla Fondazione Carlo Gesualdo in accordo con l’Istituto Italiano di Studi Gesualdiani, la scuola su Carlo Gesualdo è indirizzata principalmente a laureandi, studenti universitari iscritti ad un corso di laurea triennale e magistrale e/o iscritti a conservatori, licei musicali e coreutici, a laureati, che intendano qualificare il proprio curriculum studiorum con l’acquisizione di attività formative integrative e a docenti di scuola secondaria superiore, per i quali la partecipazione ai suddetti corsi si configura come occasione di confronto e aggiornamento professionale.

Carlo Gesualdo tra poesia e musica, omaggio ai grandi irpini Della Terza e Savarese e a Pasolini

La scuola prevede due curricula didattici, letterario e musicologico, e si struttura attraverso incontri seminariali, attività di laboratorio sollecitati da conferenze tenute da studiosi italiani e stranieri accreditati nei rispettivi settori disciplinari. L'edizione 2022 si articolerà in quattro sessioni programmatiche di cui la prima (2 settembre 2022 - Palazzo Caracciolo) sarà dedicata a Carlo Gesualdo, tra poesia e musica; mentre la seconda sessione (3 settembre 2022) sarà incentrata sul rinascimento e sul barocco.

Rilettura del territorio attraverso la sinergia tra associazionismo ed istituzioni

"Il 2 settembre la professoressa Simona Carotenuto ed il professore Francesco Colace, due studiosi molto apprezzati e qualificati dell'Università degli Studi di Salerno, faranno degli interventi su come si possa rileggere il territorio attraverso le nuove tecnologie. Vogliamo rivedere i rapporti culturali sul nostro territorio - spiega Carlo Santoli - ecco la necessità di istituire l'Associazione di Promozione Sociale Carlo Gesualdo, fondata per volontà del notaio Edgardo Pesiri, già presidente della Fondazione Carlo Gesualdo nonchè ex sindaco del paese. L'associazione ha, nel suo manifesto culturale, una rilettura significativa ed incisiva del territorio".

La terza parte del percorso formativo (3 settembre) sarà un omaggio ai grandi irpini scomparsi recentemente, il professore Dante Della Terza ed il professore Gennaro Savarese. "Vogliamo ricordarli per il loro grande contributo culturale ed intellettuale, per essere stati figure importanti del nostro territorio, grandi punti di riferimento dal punto di vista istituzionale per la realtà irpina e per il patrimonio letterario nazionale ed internazionale" afferma Carlo Santoli.

Il finale della quarta edizione della scuola sarà un momento celebrativo dedicato al grande Pier Paolo Pasolini, in occasione del centenario della sua nascita, che vedrà la partecipazione di autorevoli studiosi quali il professore Giulio Ferroni, il docente Alberto Granese e la professoressa Enza Lamberti. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la Summer School Carlo Gesualdo 2022: "La cultura come strumento di rinascita del territorio"

AvellinoToday è in caricamento