rotate-mobile
Attualità Pratola Serra

Stellantis, stabilmento di Pratola Serra designato unico fornitore di motori diesel di ultima generazione

Lo ha comunicato la Fismic in una nota

La notizia che tutti aspettavano da tempo è stata ufficializzata. La Direzione Stellantis di Pratola Serra ha comunicato ai 5 componenti del Comitato Esecutivo che lo stabilimento è stato scelto come unico fornitore di Motori Diesel di ultima generazione per i veicoli commerciali e per tutto il gruppo italo-francese.

Saranno oltre 300 mila i motori da produrre per il Ducato di Val di Sangro e per i veicoli commerciali francesi. Nella riunione con la Direzione Aziendale Franco Mosca e Arturo Fiorillo, componenti Fismic dell'esecutivo di fabbrica, hanno rimarcato la positività della scelta industriale, sottolineando l'impegno e la professionalità dei circa 1800 lavoratori, fattori decisivi per vincere la sfida con i colleghi francesi.

"Per l'Irpinia" dichiara il Segretario della Fismic/Confsal Giuseppe Zaolino "è una notizia importante. Il Gruppo Stellantis ha valutato molto attentamente e con diverse visite in stabilimento di manager importanti, prima di dare l' okay definitivo. Questa decisione continua Zaolino viene da lontano. Molti si ricorderanno che la Fismic già nel lontano dicembre 2018, ne aveva parlato come una possibilità concreta. Veniamo da oltre 10 anni di sacrifici e di forti preoccupazioni per questo la notizia ufficiale che produrremo motori per i veicoli commerciali, ci gratifica e fa giustizia di tante chiacchiere sindacali e politiche senza fondamento. Interrogazioni parlamentari senza conoscere la fabbrica e le oscillazioni industriali di qualche sindacato che aveva scommesso sul ridimensionamento della fabbrica ne escono sconfitti, per fortuna dell’Irpinia e dei 1800 lavoratori di Pratola Serra che avranno un futuro certo per almeno i prossimi 5 anni". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stellantis, stabilmento di Pratola Serra designato unico fornitore di motori diesel di ultima generazione

AvellinoToday è in caricamento