menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riapertura delle scuole, Festa: "Abbiamo anticipato tutti, non mi sono piaciute le scene dello scorso weekend"

Le dichiarazioni del sindaco di Avellino nel consueto appuntamento del lunedì sera

Nel consueto appuntamento del lunedì sera, il sindaco di Avellino Gianluca Festa ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle novità che riguardano il capoluogo irpino.

Riapertura delle scuole: "Non potevamo aprire il 14, ma ci siamo attrezzati"

Argomento cruciale della videodiretta odierna è la riapertura delle scuole: "Noi del Comune di Avellino siamo pronti, ci siamo attrezzati, sia per il distnaziamento che per l'organizzazione. Ovviamente, tutto ciò va fatto di concerto con gli istituti scolastici, ma noi siamo comunque pronti a partire. Non potevamo permettere che l'anno scolastico iniziasse il 14, richiudere il 16 per poi sanificare e richiudere, dopo le elezioni. Ritengo che anche la Regione adotterà dei provvedimenti. Abbiamo anticipato tutti, probabilmente anche il Governo nazionale".

Sulla questione movida, Festa ha precisato: "Non sono sfuggite le immagini alle quali abbiamo assistito lo scorso weekend a Viale Italia. A proposito della misurazione della temperatura a scuola, se dovessi reputare necessario questo provvedimento, a garanzia della salute dei nostri figli, lo prenderemmo in considerazione. Stiamo, comunque, pensando a un'ordinanza specifica che imponga l'utilizzo della mascherina dalle 20 in poi nei giorni del fine settimana. Dobbiamo convivere con il virus nella massima sicurezza. Le scene viste nello scorso weekend non mi sono piaciute. Chiederò anche che si inizino ad elevare le multe: se qualcuno non ha ben compreso il momento che stiamo vivendo, è ora che lo comprenda o chi, di dovere, lo faccia ben comprendere".

Alloggi: "A breve il trasferimento degli assegnatari da Via Amatucci a Via degli Imbimbo"

Il sindaco, inoltre, ha esordito con quella che viene definita la notizia più bella della settimana: "Abbiamo avviato l'iter di trasferimento degli assegnatari degli alloggi da Via Amatucci a Via degli Imbimbo. Speriamo di lasciarci quest'esperienza alle spalle, a quarant'anni di distanza dal terremoto dobbiamo completare finalmente la sostituzione edilizia. Nei prossimi giorni, fisseremo la data per i traslochi".

Una battuta, infine, sulla piscina comunale: "E' inammissibile che sia ancora ferma. Il comandante Arvonio e il dirigente Cicalese si stanno muovendo per andarci a riprendere insieme la piscina entro la metà di settembre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento