rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

Sfiducia nei Confronti del Presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto, SiAmo l'Alternativa: "Situazione surreale"

Lettera aperta al PD e ai partiti del Centro-Sinistra Irpino

Come rappresentanti di uno schieramento civico, al cui interno militano un grande numero di iscritti e votanti al PD e ad altri partiti appartenenti al Centro-Sinistra, siamo ad interrogare i vertici provinciali dei partiti di questo schieramento circa la surreale vicenda che riguarda la sfiducia del Presidente PD alla Comunità Montana “Terminio-Cervialto”.

Negli ultimi due mesi su quest’Ente si sono condensate pesanti nubi che di DEMOCRATICO hanno ben poco.

Ieri come rappresentanti istituzionali della nostra comunità abbiamo presidiato al Consiglio Generale della Comunità Montana “Terminio-Cervialto” dove era all’O.d.G. la sfiducia avanzata da nove amministratori nei confronti del Presidente Gelsomino Centanni.

Abbiamo assistito con i nostri occhi alla difesa ad oltranza di un uomo solo al comando, aggrappato con unghie e denti alla sua poltrona.

Un presidente eletto nel 2019 con 16 voti a favore su 18 membri del Consiglio Generale e che ieri si è presentato da solo nel medesimo Consiglio Generale a difendersi dai 9 firmatari della sfiducia costruttiva.

Un Consiglio Generale ad oggi composto da 17 componenti, poiché il Comune commissariato di Volturara Irpinia versa ad oggi in uno stato di neutralità e che ha visto la presenza in aula dei rappresentati di 10 comuni, con voto favorevole alla fiducia di 9 rappresentanti e contrario del solo Presidente, il quale aggrappandosi a non meglio precisati cavilli giuridici ha tentato di dichiarare non valida siffatta sfiducia.

Le domande che noi e chi sta con noi si pongono sono:

  1. Perché i appresentati del Comune di Bagnoli Irpino, Caposele, Castefranci, Chiusano San Domenico (che tra le altre cose aveva ritirato la firma alla mozione di sfiducia), Montella, Senerchia, Serino non si sono presentati in aula a difendere la poltrona di Centanni;
  2. Qual è la maggioranza che sostiene Centanni e che fine hanno i 16 consiglieri che sostenevano la maggioranza?
  3. Cosa ne pensano i vertici provinciali del PD e degli altri partiti della coalizione?
  4. Cosa ne pensa l’Onorevole Rosa D’Amelio da anni referente territoriale del PD in Alta Irpinia?
  5. Cosa ne pensa l’Onorevole Petracca da anni punti di riferimento in Irpinia di quanti vedevano in lui il rinnovamento del PD Irpino?
  6. Cosa pensa il padrone di Casa, ovvero il sindaco di Montella nonché Presidente della Provincia “Rizieri Buonopane” circa la surreale situazione venutasi a creare all’Ente Montano?

Ed infine, come pensano tutti questi di chiedere il voto il 25 settembre all’altra Calabritto, a Cassano Irpino, a Castelvetere sul Calore, a Montemarano, a Salza Irpina, a San Mango sul Calore, a Santa Lucia di Serino, a Santo Stefano del Sole, a Sorbo Serpico il voto a loro favore e per le loro liste? Forse con la solita storia del voto utile, sì del voto utile ma a chi???

Come sempre aspettiamo risposte e, come per la quota rosa al Comune di Calabritto e su tante altre vicende, siamo quasi certi che queste non arriveranno. Confidiamo però nella vana speranza di essere smentiti

Ai posteri, ops agli elettori l’ardua sentenza.

Per siAMO l’ALTERNATIVA, i consiglieri:

Carmine Calvanese e Antonio Melillo  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfiducia nei Confronti del Presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto, SiAmo l'Alternativa: "Situazione surreale"

AvellinoToday è in caricamento