Attualità

Servizio di distribuzione del gas naturale: Ambito Territoriale Minimo Benevento. Firmato il contratto per la determinazione dei valori da porre in gara

Un passo fondamentale è stato fatto dal Comune di Benevento

Un passo fondamentale è stato fatto dal Comune di Benevento, quale stazione appaltante dell’omonimo ambito sovracomunale, per l’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale nei Comuni della Provincia, compreso il capoluogo, ai sensi del DM 226/2011 e ss. mm. ii.. Il 18 febbraio u. s. infatti è stato sottoscritto, tra il Comune di Benevento e Studio Cavaggioni S. c. a r. l., risultato aggiudicatario della relativa gara, il contratto di supporto e assistenza al Comune stesso. Lo Studio Cavaggioni S. c. a r. l. con sede a Verona, partner territoriale della Management House Italia (MHI) con sede a Torre le Nocelle (Av), insieme alla quale ha sottoscritto anche una convezione con la Asmel (Associazione di 3.505 Comuni italiani) per la valorizzazione del patrimonio degli Enti Locali è, ad oggi, tra i più accreditati Studi di consulenza e supporto multidisciplinare alle Pubbliche Amministrazioni nella materia della distribuzione del gas e nella valutazione, a supporto dell’Ente, delle Proposte di Partenariato Pubblico Privato ( PPP) nei diverse settori dell’efficientamento energetico (Pubblica illuminazione e/o edifici pubblici) nonché dell’impiantistica sportiva, cimiteriale e/o opere pubbliche in generale. Il contratto sottoscritto dal Comune di Benevento prevede la determinazione dei valori di rimborso da riconoscere ai gestori uscenti, stimabili in decine di milioni di euro, per poter bandire la gara per l’affidamento in concessione del servizio pubblico, per i prossimi 12 anni in tutti i Comuni dell’ATEM. Pertanto nel corso dell’anno 2022 il Comune di Benevento potrebbe effettivamente trovarsi nella condizione di pubblicare il bando di gara, che prevede ingenti investimenti per il completamento delle opere di metanizzazione nei territori di tutti i comuni appartenenti all’ambito dopo tantissimi anni di situazione di stallo nel settore, con evidenti benefici per tutte le comunità del territorio beneventano. Ne consegue che vi saranno benefici per gli stessi enti locali e soprattutto per i cittadini. Infatti la valorizzazione degli impianti di distribuzione del gas rappresenterà lo stimolo per un importante lavoro di riqualificazione dell’intero territorio, l’occasione di avviare progetti di efficientamento anche attraverso iniziative di Partenariato Pubblico Privato. L’ente locale avrà a disposizione un mix di risorse finanziarie utili a ridisegnare la gestione e la fornitura dei servizi pubblici, si pensi a titolo esemplificativo alla riqualificazione energetica e messa a norma degli impianti di illuminazione pubblica e degli edifici, all’innovazione delle aree sportive, allo sviluppo tecnologico del settore di assistenza sociale, alla mobilità e trasporti pubblici tutto in un’ottica di green economy. Ma vi saranno anche e soprattutto benefici indiretti per l’intera economia locale, considerato che l’affidamento del servizio comporterà l’apertura di nuovi cantieri di lavoro in tutti i Comuni, per dar seguito agli investimenti che necessariamente dovranno essere offerti dai concorrenti per potersi garantire una gestione redditizia del servizio. Inizia quindi un percorso verso un obbiettivo importante e virtuoso per l’intera comunità sannitica, che l’Amministrazione Comunale di Benevento ha deciso di intraprendere con tempismo e decisione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio di distribuzione del gas naturale: Ambito Territoriale Minimo Benevento. Firmato il contratto per la determinazione dei valori da porre in gara

AvellinoToday è in caricamento