Scuole, il sindaco di Chiusano annuncia: "Io non le riapro"

De Angelis: "Una scelta dolorosa, ma logica"

"È stata una scelta dolorosa ma logica!". Così esordisce il sindaco di Chiusano Carmine De Angelis nell'annunciare che non riaprirà le scuole così come disposto dalla Regione Campania nell'ultima ordinanza. 

"Quando la Campania era zona gialla si e’ deciso unilateralmente in sede Regionale di chiudere le scuole con didattica a distanza. Ora che su indicazione del Governo nazionale siamo zona rossa, il Governo regionale vuole riaprire la didattica frontale solo per le classi prime e materne.  Si amministra con serietà e con logicità, ecco perché con ordinanza comunale ho ritenuto logico mantenere la didattica a distanza per ogni classe di ordine e grado sino a quando il provvedimento statale di zona rossa per la Campania avrà efficacia". 

De Angelis entra nel merito anche dell'utilizzo dei kit veloci per i docenti e i bambini,a suo avviso non efficaci. 

"La Regione ha predisposto al fine della riapertura delle classi prime e materne l’utilizzo dei kit veloci per il personale e bambini. Il provvedimento è inutile giacché’ questi kit Rapidi servono a verificare la presenza di IGG e IGM la cui incubazione richiede un periodo anche di 10 giorni. Paradossalmente si può essere positivi non avendo ancora IGG e IGM. Come è’ evidente in tal modo non si garantisce ne’ la sicurezza e il controllo per i nostri bambini ne’ per lo stesso personale scolastico.Bastava predisporre l’utilizzo di tamponi molecolari o tamponi salivari per essere sicuri". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento