menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole, prorogata la chiusura a Marzano di Nola

Proroga della sospensione delle attività didattiche in presenza fino al 7 dicembre 2020

Il sindaco di Marzano di Nola, Francesco Addeo, ha firmato in data odierna l'ordinanza n. 13/sp del 02/12/2020, avente a oggetto la proroga della sospensione delle attività didattiche in presenza fino al 7 dicembre 2020.

Il testo integrale dell'ordinanza

Il sindaco

Premesso che:

- con Delibera del Consiglio dei Ministri del 31.01.2020 veniva dichiarato e prorogato lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili, sino al 31 luglio 2020 e prorogato con diverse deliberazioni del Consiglio dei Ministri fino al 31 gennaio 2021;

Considerato che:

- il Presidente del Consiglio dei Ministri, vista l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia ed incremento del numero dei contagi su tutto il territorio nazionale, ha previsto nel DPCM del 3.11.2020 ulteriore misure stringenti per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus assunte in seguito all’analisi dei dati epidemiologici;

- che con Ordinanza del Ministro della Salute - datata 13.11.2020 - la Regione Campania veniva classificata come zona ad alto rischio di contagio (zona rossa); Tenuto conto che, con Ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 92 del 23/11/2020 è stato previsto che “con decorrenza dal 25 novembre 2020, è consentita la ripresa delle attività in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia (sistema integrato di educazione e di istruzione 0-6 anni) nonché l’attività didattica in presenza della prima classe delle scuole primarie. E’ demandato alle ASSL territorialmente competenti il monitoraggio dell’andamento dei contagi e la comunicazione ai Sindaci dei dati di rispettivo interesse. E’ consentito ai Sindaci, sulla base di situazioni di peculiare criticità accertate con riferimento ai territori di competenza, l’adozione di provvedimenti di sospensione delle attività in presenza o di altre misure restrittive. Resta demandata ai dirigenti scolastici la verifica delle ulteriori condizioni, anche relative al personale in servizio, per l’esercizio in sicurezza dell’attività didattica in presenza”; Dato atto che la ripresa delle attività educative in presenza dei servizi educativi risulta, allo stato, incompatibile con la situazione epidemiologica registrata a livello locale e dei Comuni limitrofi, facenti parte dello stesso Istituto Comprensivo”;

Tenuto conto della necessità di ricorrere al potere contingibile ed urgente allo scopo di contrastare la diffusione dell’emergenza epidemiologica, adottando misure efficaci di contenimento della propagazione del virus a tutela della salute dei cittadini, a fronte dell’incremento dei casi registrati sul territorio; Sentito in merito il Dirigente Scolastico, che ha condiviso la decisione di adottare la presente ordinanza;

Visto l’art. 32 della legge 833/1978 che attribuisce al Sindaco, in qualità di autorità sanitaria locale, competenze in materia di adozione dei provvedimenti a tutela della salute pubblica;

Vista la legge 689/1981; Richiamato il D. Lgs. n. 267/2000 nella parte in cui disciplina le prerogative del Sindaco, ed in particolare l’art. 50 del medesimo decreto;

Visto l’art. 117 del D. Lgs. n. 112/1998 in materia di conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti Locali;

O R D I N A

- la sospensione delle attività educative in presenza dei servizi educativi della scuola materna, elementare e media, fino alla data del 7 dicembre 2020, ovvero fino alla scadenza di eventuali successivi provvedimenti del Governo o della Regione Campania;

RACCOMANDA 

-al Dirigente Scolastico di mantenere il massimo livello educativo di didattica a distanza;

I N F O R M A che, a norma dell’art. 3 comma 4 della L. 241/1990, avverso al presente provvedimento, chiunque vi abbia interesse, potrà ricorrere al T.A.R. di Salerno per illegittimità entro 60 giorni dalla pubblicazione o in alternativa proporre ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni.

La presente ordinanza è notificata :

1. Al Prefetto di Avellino, all’indirizzo pec: protocollo.prefav@pec.interno.it;

2. Alla Presidenza della Regione Campania: capo.gab@pec.regione.campania.it;

3. Alla Stazione Carabinieri di Marzano di Nola;

4. Al Comando Polizia Municipale di Marzano di Nola;

5.All’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, al1’indirizzo pec: usp.av@istruzione.it;

6. Al Dirigente Scolastico dell’Istituto “N. Pecorelli” di Pago del Vallo di Lauro;

7. All’Albo pretorio on-line.

IL SINDACO geom. Francesco Addeo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania, prorogata la data per il pagamento del bollo auto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento