rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Attualità

Ispettorato del Lavoro, dipendenti in protesta: "Situazione drammatica"

Tra le ragioni dello stato di agitazione vi è il ridotto numero di ispettori rimasti in servizio

"Usati e buttati via". E' uno degli striscioni tra le mani dei dipendenti dell'Ispettorato del Lavoro di Avellino che, questa mattina, sono scesi in piazza a protestare come tanti colleghi degli ITL d'Italia. Al fianco dei lavoratori anche le organizzazioni sindacali, in attesa dello sciopero nazionale a Roma in programma per il 18 marzo 2022.

Le ragioni dello stato di agitazioni sono molteplici: "Abbiamo consegnato un documento unitario in Prefettura con il quale chiediamo il riconoscimento dell'Ente perchè dopo la sua nascita, avvenuta 5 anni fa, non ha mai funzionato veramente così come previsto dal provvedimento normativo" spiega la Segretaria Generale della Fp Cgil, Licia Morsa che aggiunge "Ad Avellino abbiamo una situazione drammatica perchè da 80 dipendenti ora ce ne sono 48 di cui 8 sono ispettori su 118 comuni da ispezionare con tanti lavoratori da tutelare. Lascio immaginare, quindi, come possa essere effettuata l'attività ispettiva sul nostro territorio. Inoltre, da Roma, chiedono l'affidamento di ulteriori competenze all'Ispettorato, come il controllo dell'edilizia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispettorato del Lavoro, dipendenti in protesta: "Situazione drammatica"

AvellinoToday è in caricamento