rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Sanità territoriale, De Luca: "Un investimento importante"

Il Governatore ha illustrato il nuovo modello sanitario campano. Sull'invasione russa in Ucraina: "Piena solidarietà. Si fermino gli attacchi alla popolazione civile". Sulla pandemia Covid-19: "Torniamo in zona bianca"

Potenziare e velocizzare l'assistenza, modernizzare e digitalizzare il sistema sanitario, garantire parità di accesso alle cure a tutti i cittadini della Campania. Questi gli obiettivi del Piano di Sanità territoriale illustrato questa mattina, presso Palazzo Santa Lucia, dal Governatore Vincenzo De Luca.

La Regione Campania realizzerà, anche con fondi del PNRR, un investimento di oltre 380milioni di euro per lo sviluppo di un nuovo modello di sanità territoriale, più vicino ai bisogni del cittadino e con strutture su tutto il territorio regionale. Il coinvolgimento delle Asl ha permesso di individuare 100 immobili da ristrutturare ed adeguare ai nuovi servizi. Inoltre, saranno edificate 33 nuove costruzioni.

La nuova sanità territoriale in Campania prevede la creazione di 169 Case della Comunità dove i cittadini potranno effettuare esami diagnostici, screening diabetologici e oncologici, ricevere vaccini e fare prelievi. Nasceranno anche 45 Ospedali della Comunità, strutture sanitarie di ricovero breve pensate per assistere soggetti che richiedono cure a bassa intensità. Ogni ospedale avrà una capienza media di 20 posti letto e sarà dotato di una strumentazione diagnostica di base. Nel Piano è prevista anche la costruzione di 58 centrali operative territoriali che coordineranno i servizi sanitari della regione, migliorando il monitoraggio ed il raccordo tra i servizi e i professionisti dell'assistenza ospedaliera e socio-sanitaria. Sarà così sviluppata una rete sanitaria omogenea, capillare e interconnessa. Il programma sarà completato entro 3 anni.

Invasione russa in Ucraina, De Luca: "Si fermino gli attachi sui civili"

Il Governatore Vincenzo De Luca ha rivolto un appello a tutti i paesi del mondo in merito all'invasione russa in Ucraina che si sta verificando nelle ultime ore: "E' un clima drammatico, di preoccupazione ed angoscia. E' evidente che siamo di fronte ad un'invasione vera e propria. Esprimiamo piena solidarietà al popolo ucraino e auspichiamo che tutti lavorino per bloccare gli interventi sui civili. Dobbiamo sollecitare da parte di tutti i paesi d'Europa e del mondo un'azione diplomatica. Ci auguriamo che anche la Cina popolare eserciti una pressione moderatrice nei confronti della Russia perchè ci sia, quanto prima possibile, una sospensione delle attività militari e di interventi sulla popolazione civile. L'Italia è uno dei paesi più esposti dal punto di vista delle forniture energetiche. Dunque, dobbiamo essere preparati a ricadute sull'apparato produttivo, ad oggi prevedibili ma anche pesanti. Ci auguriamo che ci sia un punto di sospensione delle iniziative in corso".

Covid, Campania verso la zona bianca

"Credo che torneremo ad essere zona bianca dalla prossima settimana - ha ribadito il Presidente della Regione - grazie ai dati registrati nelle ultime tre settimane relativi all'occupazione delle terapie intensive. In Campania è stato fatto un lavoro straordinario e non scontato grazie al personale medico, infermieristico, amministrativo, tecnico. Ci avviamo verso la normalità ma questo avverrà in modo prudente e responsabile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità territoriale, De Luca: "Un investimento importante"

AvellinoToday è in caricamento