rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

Sanità, Cgil: "L'Irpinia e la Campania non possono perdere un'occasione"

Il segretario generale Fiordellisi: "La sanità rischia di essere soltanto una macchina per fare soldi"

Si è tenuto oggi, presso la sede della CGIL in Via Padre Paolo Manna, ad Avellino, una conferenza stampa sulle iniziative da intraprendere per frenare la cosiddetta "vertenza irpina", con un particolare focus sulle questioni sanitarie.

"Corriamo il rischio di sistemare solo tre operatori sanitari su sei"

Di seguito, le dichiarazioni del segretario generale della CGIL di Avellino, Franco Fiordellisi: "Se non partiamo da un’attività che non può essere vista come mero servizio, la sanità rischia di essere soltanto una macchina per fare soldi. Noi non vogliamo implementare la spesa farmaceutica. La prevenzione è fondamentale, a partire dalle scuole. Le condizioni sociali del Mezzogiorno rischiano di far schizzare la spesa sanitaria. La popolazione della provincia di Avellino è ultrasessantacinquenne e, quindi, noi non ne usciremo. Dopo l’aumento delle spese sanitarie a causa della pandemia, si è registrato un coinvolgimento elevato nelle attività del terzo settore. Noi corriamo il rischio di sistemare solo 3 operatori sanitari su 6. L’Irpinia e la Regione Campania non può perdere questa occasione. Dobbiamo avere una visione complessiva diversa per essere riferimento nella ricostituzione dei sistemi sanitari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Cgil: "L'Irpinia e la Campania non possono perdere un'occasione"

AvellinoToday è in caricamento